Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giorgio Giacomelli, chi è il marito di Elisabetta Belloni: figli, diplomatico e morte

Tutto su Giorgio Giacomelli, ecco chi è, o meglio, chi era, il marito di Elisabetta Belloni

28 Gennaio 2022

Giorgio Giacomelli, chi è il marito di Elisabetta Belloni

Fonte: lapresse.it

Tutto su Giorgio Giacomelli, marito della diplomatica Elisabetta Belloni, ecco chi è, o meglio chi era: figli, diplomatico e sua morte. Si è parlato di lui perché si è parlato tanto della moglie che è vicina a diventare il primo presidente della Repubblica donna della storia italiana. Per una volta, infatti, segno dei tempi che cambiano, non si parla della "moglie di", ma del "marito di". Tutto quello che c'è da sapere su Giorgio Giacomelli. 

Giorgio Giacomelli, chi è il marito di Elisabetta Belloni e figli

Elisabetta Belloni, è stata sposata per molti anni con Giorgio Giacomelli, ambasciatore di origine padovana, scomparso nel febbraio 2017. Giacomelli, alle sue spalle, vantava oltre trent’anni di carriera diplomatica. Aveva ricoperto incarichi in ogni parte del mondo, dalla Somalia alla Siria. Non sono disponibili informazioni su possibili figli della coppia. Ma, siamo certi, la situazione cambierà se e quando la Belloni verrà confermata come presidente della Repubblica. Il suo nome circolava dal 24 gennaio 2022. Eppure solo dopo il 28 gennaio tutti erano pronti a puntare su di lei. Infatti, nella sera del 28 sia il leader della Lega Matteo Salvini sia il leader 5 stelle Giuseppe Conte avevano confermato che ci sarebbe stato un presidente donna. Scartata l'ipotesi Elisabetta Casellati, la cui candidatura non ha superato il fuoco di sbarramento della sinistra e dei franchi tiratori lo stesso giorno, tutti erano pronti a scommettere su Elisabetta Belloni. Questo anche a fronte del fatto che, l'altra donna "papabile", Marta Cartabia, sembrava uscita da tempo dai giochi.

Se fosse tato ancora in vita, dunque, Giorgio Giacomelli avrebbe potuto essere il primo "first gentleman" o il primo "first husband" della storia della Repubblica italiana, che fino ad adesso ha avuto al massimo solo "first lady". Vediamo chi era  veramente e cosa faceva l'ex marito di Elisabetta Belloni.

Giorgio Giacomelli: la carriera da diplomatico

Giorgio Giacomelli ha iniziato poi la carriera da diplomatico italiano nel 1956. Come già accennato, ha ricoperto incarichi in tutto il mondo. Era stato infatti nelle ambasciate di Francia, Congo, Spagna e India. Successivamente, inoltre, è stato ambasciatore a Mogadiscio (1973-1976) e Damasco (1976-1980). E ancora: ha rappresentato il nostro Paese in Somalia e Siria, prima di essere nominato Commissario generale dell’Unwra, l’Agenzia per i rifugiati palestinesi dal 1985 al 1991.

Fruttuosa, abbastanza, anche la sua carriera politica. Giacomelli aveva contribuito al disegno della prima Legge italiana sulla Cooperazione Internazionale del 1971, assumendo nel 1981 il ruolo Direttore Generale per l’Emigrazione e gli Affari Sociali presso il Ministero degli Affari Esteri. Poi, fino all’ottobre 1985, aveva ricoperto anche l'incarico di Direttore Generale di il Dipartimento per la Cooperazione e lo Sviluppo.

Inoltre è stato nominato Direttore generale della sede delle Nazioni Unite a Vienna, è stato vice segretario generale dell’ONU e primo direttore dell’UNCDP tra il 1991 e il 1997. Infine, tra gli altri riconoscimenti, ha ricevuto la Legion d’Onore francese e l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Giorgio Giacomelli, causa morte

Giorgio Giacomelli è scomparso l’8 febbraio del 2017 alla veneranda età di 87 anni (era nato il 25 gennaio del 1930 a Milano).Le cause della sua morte sono da imputare, semplicemente, alla vecchia. Il cuore, a un certo punto, ha semplicemente smesso di battere il diplomatico si è spento, vicino ai suoi cari e vicino a sua moglie.

Giacomelli era originario di Padova. Si è laureato in Giurisprudenza all’Università di Padova. Poi ha studiato all’Università di Cambridge e all’Istituto di Studi Internazionali Superiori di Ginevra. Dopo gli studi ha iniziato la carriera di diplomatico, che lo ha portato a conoscere quella che poi sarebbe diventata la sua futura moglie, Elisabetta Belloni, prima donna segretario generale della Farnesina. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x