Giovedì, 30 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Di Battista: "Si tratta di un detonatore, sono a favore dei manifestanti"

L'ex grillino: "Io invito gli scettici a vaccinarsi, è molto importante, ma questo non riguarda il Green pass"

21 Ottobre 2021

Green pass, Di Battista: "Si tratta di un detonatore, sono a favore dei manifestanti"

Fonte: lapresse.it

"Sono molto scettico sul Green pass" obbligatorio per andare a lavorare, "un atto di coercizione del genere non convincerà una frangia dura che ha paura a vaccinarsi", ha detto Alessandro Di Battista ad 'Accordi e Disaccordi' sul Nove, commentando le proteste anti certificato verde. Io invito gli scettici a vaccinarsi, è molto importante, ma questo non riguarda il Green pass. Ritengo che siccome in tutta Europa non esiste, un governo serio deve spiegare le ragioni per cui in Italia c'è questa misura, che in altri paesi non c'è".

Green pass, Di Battista: "Si tratta di un detonatore"

"Però attenzione: il Green pass - avverte ancora l'ex pentastellato - è un detonatore. Queste sono manifestazioni contro il governo e io condivido le manifestazioni contro il governo". Alessandro Di Battista poi ha accusato l'uso degli idranti contro semplici manifestanti - per altro pacifici - al porto di Trieste. "A me non sono piaciuti, soprattutto pensando a quello che è stato permesso ai fascisti di Forza Nuova...". E ancora: "In un paese civile la Lamorgese dovrebbe dimettersi''.

E su un possibile ritorno alla politica, l'ex M5S replica: "Non lo escludo, non lo escludo assolutamente". "Io - spiega Di Battista rispondendo a chi lo accusa di 'non sporcarsi le mani'- ho fatto battaglie politiche prima ancora di diventare parlamentare". "Se fare battaglia politica significa fondare un nuovo movimento andiamoci cauti", continua. A domanda specifica sull'ipotesi di fondare un nuovo movimento, Di Battista ha replicato: "Non lo escludo, non lo escludo assolutamente".

"Il Green pass per i lavoratori", aveva detto qualche giorno fa Di Battista all'Adnkronos, "è un misura inesistente nel resto d'Europa, oltretutto imposta nonostante la campagna vaccinale (per quel che loro stessi dicono) stia andando bene". Dunque, "è stata una forzatura che ha buttato benzina sul fuoco. Il fuoco si chiama sofferenza, squilibri sociali, povertà, aumento delle bollette".
 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x