Giovedì, 09 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Elezioni amministrative Milano 2021, Laura Faletti per il Municipio 1: "Mi metto in gioco per una Milano dinamica e sicura"

La candidata di Forza Italia per il centro storico di Milano intervistata da Il Giornale d'Italia: "L'amministrazione Sala? Non ha fatto nulla"

01 Ottobre 2021

Amministrative Milano

Laura Faletti Sirtori

L'ultima giornata di campagna elettorale prima delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre a Milano sta volgendo al termine. E anche se i pronostici sono sempre più complessi da fare in questi tempi di grandi cambiamenti, conoscere i candidati rimane l'unica garanzia di fiducia tra i cittadini e le istituzioni. Con questo obiettivo in mente, Il Giornale d'Italia ha voluto conoscere meglio Laura Faletti, candidata a Milano al Municipio 1 con Forza Italia.

Elezioni amministrative Milano 2021, Laura Faletti candidata al Municipio 1

Carismatica, decisa nella voce, dal pragmatismo tangibile. È Laura Faletti, candidata alle elezioni amministrative di Milano al Municipio 1 con Forza Italia. Classe 1974, ha nel suo ricco background formativo di livello internazionale un punto di forza che la rende una candidata moderna, per una città moderna. Per il suo programma, Faletti si concentra sulla ripartenza di Milano, tramite interventi mirati che migliorino la sicurezza della città senza trascurarne il suo immenso valore culturale.

Bastano poche parole per capire che Laura Faletti, di Milano, è innamoratissima: "Non vivrei in nessun'altra città", racconta a Il Giornale d'Italia. Dopo aver trascorso buona parte della sua formazione accademica e della sua carriera all'estero, la candidata al Municipio 1 con Forza Italia è pronta a portare Milano all'apice delle sue potenzialità: "Milano è la città internazionale di tutta l'Italia, ha un potere pazzesco, lo dobbiamo sfruttare, io sono tornata per questo".

Laura Faletti per il Municipio 1: "Più sicurezza per le donne di Milano"

"Trasporti, mobilità, sicurezza", sono alcune delle parole chiave della linea scelta dalla candidata di Forza Italia per il Municipio 1, che vuole fare del centro storico un posto "sicuro per i cittadini" un luogo più "accessibile" per i residenti. Su questi, in particolare, Laura Faletti ha le idee chiare: migliorare la qualità della quotidianità dei residenti a Milano è condizione imprescindibile per migliorare la capitale lombarda. "Toglierei sicuramente l'area C per i residenti - racconta Faletti a Il Giornale d'Italia - e credo che i trasporti dovrebbero essere maggiorati. In questo momento non c'è più lo smart working e in molti sono tornati a recarsi in azienda. Per questo ci vogliono trasporti maggiori".

Per quanto riguarda invece la sicurezza della città, Faletti vorrebbe un incremento della security per le strade con l'istituzione di "vigili di quartiere" a tenere sotto controllo la situazione. Alla domanda se creda che Milano sia una città sicura, risponde senza esitazione: "No". Ecco così che Laura Faletti propone "un vigile di quartiere disponibile 24 ore su 24, che controlli le zone di Milano", soprattutto quelle centrali, di cui si occuperebbe. "Questo ultimo sindaco negli ultimi dieci anni non ha fatto niente - incalza Faletti - anche Pisapia non era sul pezzo in materia di sicurezza". La sorveglianza maggiorata, secondo Faletti, servirebbe a partire dai dettagli. Fa tutto parte dello stesso progetto, "dall'illuminazione, allo stato delle strade. Dalle cose piccole alle cose grandi". La sicurezza, per la candidata di Forza Italia, è una questione sia strutturale che psicologica. Per questo, da una parte propone di rinnovare e aggiustare quello che non funziona, come "i tombini, che quando piove creano disagio", fino ad arrivare alla violenza sulle donne per le strade della città. "Si tratta di una situazione assurda, una città deve essere sicura. Trovo assurdo che una donna a Milano debba avere paura di andare in giro da sola. È inconcepibile che ci siano ancora oggi violenze in pieno centro a Milano in zone come Parco Sempione o nel giardino di Palestro".

Elezioni amministrative, Milano è caput mundi con le Olimpiadi

Milan is where the magic happens. Così si può riassumere l'affetto e la fiducia della candidata di Forza Italia per Milano alle amministrative 2021 Laura Faletti. E se Milano è il centro dell'azione, il Municipio 1 è il suo nucleo rovente. "Il centro è il biglietto da visita della città a livello internazionale", dice Faletti. "Se un turista arriva da Londra, New York o Berlino si reca prima di tutto in centro. Per questo deve essere funzionale. Deve essere seguito e monitorato". Anche a livello di eventi, locali e internazionali, l'attenzione amministrativa è, secondo Faletti, da rivolgere al Municipio 1. "Che sia il Salone del mobile, la Fashion week etc, accade tutto in centro. Serve quindi che sia ben strutturato e ben organizzato. Soprattutto per tutto quello che è il risvolto internazionale".

Insomma, Roma capitale, ma Milano è la città del cuore. "Non voglio essere cattiva ma...non vivrei mai a Roma". Per Faletti non ci sono dubbi, la città più importante in Italia e prominente a livello internazionale, è Milano. Anche per questo motivo, le possibilità offerte dalla metropoli lombarda vanno "sfruttate a pieno". Secondo la candidata di Forza Italia, le Olimpiadi del 2026 saranno il banco di prova del potenziale da realizzare a Milano. "Credo molto nelle Olimpiadi - racconta Faletti a Il Giornale d'Italia - è un evento pazzesco che potrebbe dare una grande possibilità a Milano". Come molti cittadini che intende rappresentare, anche Laura Faletti è pronta ad andare avanti rispetto all'immobilità pandemica, e vede nel futuro della città un ventaglio di opportunità di crescita da non farsi sfuggire. "Siamo stati fermi per due anni. Le Olimpiadi sono lo spiraglio di speranza per la ripresa di Milano. Non possiamo perdere questa occasione fantastica. Dobbiamo fare in modo che Milano sia pronta. Non solo per l'Italia ma anche perché è un evento che può dare possibilità a livello internazionale e dare visibilità al nostro paese". E su questo punto Laura Faletti specifica che nelle Olimpiadi invernali del 2026 si giocherà una partita importante per l'Italia.

Elezioni comunali Milano, Faletti: "L'amministrazione Sala? Inesistente"

Per quanto riguarda l'attuale giunta e l'operato di sinistra, Faletti approccia il tema con pacato pragmatismo: "Mi sono messa in gioco a Milano perché ha un potere pazzesco, che finora non è stato sfruttato". L'amministrazione Sala "non ha fatto nulla", dice la candidata. "Gli ultimi anni sono stati completamente nulli. Non posso dire cose negative ed entrare nello specifico, ma nemmeno cose positive. Questa amministrazione ha vissuto alle spalle di Albertini e Moratti e non ha fatto nulla di nuovo, è stata ferma, bloccata. Questa è la mia criticità". Un'immobilità inaccettabile a parere di Faletti, per una città che, secondo la candidata, è tutt'altro che statica e la cui dinamicità andrebbe, al contrario, sfruttata al massimo.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x