Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Berlusconi malato, peggiorate le condizioni di salute. Il legale: "Spostiamo Ruby Ter"

Cecconi, legale dell’ex premier e fondatore di Forza Italia, ha dichiarato di essere preoccupato per le condizioni di salute di Silvio Berlusconi

08 Settembre 2021

Berlusconi malato, peggiorate le  condizioni di salute. Il legale: "Spostiamo Ruby Ter"

Fonte: lapresse.it

Silvio Berlusconi continua a essere "malato", e le sue condizioni di salute preoccupano talmente tanto che il suo legale vorrebbe chiedere un nuovo slittamento del processo Ruby Ter. "Per quello che ho avuto modo di leggere", inizia appunto l'avvocato del Cav Federico Cecconi, "c’è stato sicuramente un moderato miglioramento nel periodo estivo". Eppure "negli ultimi tempi è stato al tempo stesso condizionato da diversi e importanti episodi, soprattutto di fibrillazione atriale, che sono quelli che maggiormente preoccupano i medici in termini di stabilità delle condizioni generali, e inevitabilmente hanno ripercussioni sotto il profilo strettamente giuridico".

Berlusconi malato, peggiorate le condizioni di salute

Federico Cecconi, legale dell’ex premier e fondatore di Forza Italia, imputato nel processo milanese Ruby ter, ha fatto il sunto sulle condizioni del suo assistito e ha chiesto se si può procedere a un nuovo slittamento del Ruby ter. Il processo milanese è "grottesco" dal punto di vista del principale imputato, Silvio Berlusconi, continua l'avvocato, "dove la contestazione è basata su una sua generosità del tutto svincolata da quella che sono in realtà ragioni ipotizzate".

La capacità di stare nel processo di Berlusconi, ha continuato il legale, "è un problema legato" alle sue condizioni di salute, "che possono essere destabilizzanti anche perché incominciamo ad avvicinarsi a una serie di fasi processuali, come ad esempio l’interrogatorio dove la sua presenza è inevitabilmente importante".

Per colpa del nuovo malore Silvio Berlusconi è stato portato ancora al San Raffaele. Il Cav, a quanto si apprende da fonti azzurre, si è recato all'ospedale milanese dove si è sottoposto all'ennesimo controllo medico. La visita è durata circa mezz'ora. Poi Berlusconi è stato ricondotto ad Arcore. Il primo settembre, pochi giorni prima, dunque, il presidente di Forza Italia è stato al San Raffaele per circa due ore, dopo meno di una settimana dall'ultimo ricovero, quello del 27 agosto, dopo le vacanze in Sardegna. La nuova udienza sul Ruby Ter è prevista per giovedì 9 settembre, ma dato che il malore di Berlusconi è del giorno prima, probabilmente si andrà a un nuovo rinvio.

Malore Berlusconi: portato ancora al San Raffaele

Alberto Zangrillo ha parlato delle condizioni di Berlusconi, chiarendo che sono controlli di routine. L'8 settembre è attesa una nuova udienza del Ruby ter a Milano e gli avvocati dell'ex premier, guidati da Federico Cecconi, hanno fatto richiesta di rinvio per motivi di salute. I legali decideranno su da farsi solo quando avranno l'esito di tutti gli accertamenti sanitari. Nel maggio scorso il giudici del Tribunale di Milano avevano concesso al leader azzurro, sempre a causa delle sue condizioni di salute, un lungo rinvio del dibattimento per tutti gli imputati, a cominciare dallo stesso Berlusconi.

Non è la prima volta che la storia politica e giudiziaria di Berlusconi si intreccia con acciacchi fisici e malattie. E immancabilmente c'è chi sospetta che sia tutta una scusa. I suoi detrattori, infatti, lo criticano, parlano di 'virus processuale', facendo notare che i malanni dell'imprenditore brianzolo spesso coincidano con le udienze processuali. E ogni volta lo staff dell'ex premier è costretto a smentire o precisare, a seconda dei casi. Da qualche anno, però, il 'corpo del capo' preoccupa il partito: precisamente da quando il Cav ha subito un delicato intervento chirurgico a cuore aperto nel 2014. Da allora, ogni 'passaggio in ospedale' o visita medica fa andare in fibrillazione big e peones, preoccupati per il loro leader, 84 primavere e con un fisico già provato.

Il Pm: "Berlusconi è solo vecchio"

Sulla questione, è da registrare la dichiarazione del Pm, dal 2016, ha spiegato, "non abbiamo chiesto una verifica sulle condizioni di salute dando per scontato che la realtà che ci veniva presentata fosse da accettare, non perché siamo stupidi o perché condizionati dall’altisonanza del nome dell’imputato ma perché Berlusconi è vecchio". Per la rappresentante della pubblica accusa la documentazione medica "rappresenta un quadro di malattia di vecchiaia, costellata da una serie di patologie compatibili con la vecchiaia. Se non fosse supportato da una serie infinita di medici e avvocati di altissima autorevolezza sarebbe qui".

Per fare chiarezza, è stata richiesta una perizia medico legale per accertare le condizioni di salute del Cav. È quanto ha disposto il Tribunale di Milano nell’ambito. Tale perizia il tribunale la ritine "indispensabile" per poter prendere "una decisione motivata e ragionata" sulla richiesta di rinvio per legittimo impedimento presentata dalla difesa dell’ex premier.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x