Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gino Strada, i messaggi di cordoglio dalla politica: "Ciao Gino... e Grazie!"

La politica si stringe attorno a Gino Strada, morto venerdì 13 agosto

13 Agosto 2021

Gino Strada, i messaggi di cordoglio dalla politica: "Ciao Gino... e Grazie!"

Fonte: lapresse.it

Gino Strada è morto all'età di 73 anni nella giornata di venerdì 13 agosto, e i personaggi della politica hanno subito lasciato molti messaggi del cordoglio. E i messaggi forse più commoventi sono arrivati proprio, forse, dai quei "nemici" contro cui Gino si è spesso scontrato, per le sue posizioni per esempio favorevoli ai migranti.

Gino Strada, i messaggi di cordoglio dalla politica: "Ciao Gino... e Grazie!"

"Oggi abbiamo perso una persona assolutamente motivata nel fare della sua vita una vera missione nella cura dei più deboli e nel contrasto alle fragilità sociali. Lo spessore del suo impegno umanitario ne ha fatto un personaggio del mondo intero, ma ci piace ricordarlo anche come parte della nostra comunità veneta, colui che ha scelto Venezia come residenza e come sede di alcune importanti attività della sua organizzazione", ha detto, a proposito di "nemici", il presidente della regione Veneto Luca Zaia.  

“Ho avuto la fortuna e il piacere di conoscerlo e incontrarlo più volte – aggiunge Zaia –. L’ultima volta eravamo già in piena pandemia, non posso dimenticare come lo ho trovato provato e coinvolto emotivamente per quanto il contagio stava producendo sui più deboli e sulle categorie più fragili. Con lui, la cui organizzazione ha ambulatori medici a Marghera, abbiamo anche avuto modo di mettere in campo alcune iniziative per assicurare corrette possibilità di cura anche agli emarginati”. “Gino Strada lascia un segno nella storia – conclude il Governatore – come medico e come modello dell’uomo pronto ad impegnarsi e non risparmiarsi in prima persona per quello in cui crede. Ricorderemo sempre il lavoro che ha svolto e che proseguirà nell’opera dei tanti professionisti che lo hanno affiancato in questi anni condividendone la missione. Invio a sua figlia e a tutti i familiari i sentimenti di vicinanza e a lui un pensiero".

Mentre il Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, nella sua pagina Facebook ha voluto ricordarlo così: "Ciao Gino! Qualche mese fa mi avevi proposto di realizzare qui a Venezia, insieme con EMERGENCY, il museo contro la guerra in collaborazione con Hiroshima. Oggi, come allora, rinnovo l’impegno mio e di tutta la Città nel portare avanti questo progetto. Una persona competente, coraggiosa e determinata. RIP".

"Sua lezione è difendere l'uomo", dice Roberto Speranza. "Sempre dalla parte degli ultimi". Infine il Premier Mario Draghi: "Strada ha trascorso la sua vita sempre dalla parte degli ultimi, operando con professionalità, coraggio e umanità nelle zone più difficili del mondo. L'associazione Emergency, fondata insieme alla moglie Teresa, rappresenta il suo lascito morale e professionale. Alla figlia Cecilia, a tutti i suoi cari e ai colleghi di Emergency, le più sentite condoglianze del governo". 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x