Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ddl Zan e Green Pass, Alessandra Mussolini e la svolta progressista: "Sono di sinistra"

"Al mio elettorato di destra dico: ciaone"

12 Agosto 2021

Ddl Zan e Green Pass, Alessandra Mussolini e la svolta progressista: "Sono di sinistra"

Fonte: Facebook profilo Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini è stata in politica fino al 2019, poi il nuovo capitolo della sua vita con la partecipazione a Ballando con le stelle e ora il ritorno in politica, ma a Sinistra, dichiarandosi favorevole a Ddl Zan e Green pass. La nipote del Duce sembra infatti aver completamento cambiato completamente registro, costruendosi un nuovo personaggio pubblico. 

Ddl Zan e Green Pass, Alessandra Mussolini: "Sono di sinistra"

"Quella proposta da Zan - ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Vanity Fair - è una legge doverosa perché è un semplice prendere atto di qualcosa che esiste già nella società. Per me la sessualità è un fatto personale, e anche temporaneo. Nella vita cambiamo tutti: in base alle esperienze, alle cose che ci accadono”.

Ma anche sul Green pass sembra pensarla molto diversamente rispetto ai suoi ex colleghi di Alleanza Nazionale che ora sono in Fratelli d'Italia. "Non riesco a capire perché si è creato tutto questo caos per una cosa così banale", inizia. "Io sono favorevolissima al Green pass, è un atto di civiltà e soprattutto ora che siamo ancora in piena pandemia è fondamentale". 

Così Alessandra Mussolini all'Adnkronos sulle polemiche che si sono scatenate dopo l'entrata in vigore dell'obbligo di Grenn pass. Per l'ex parlamentare il Green pass andrebbe esposto come "la patente di guida, mica succede niente non potendo mettere l'obbligo vaccinale, che potrebbe essere anticostituzionale, l'unica soluzione è il Green pass. In questo modo costringi indirettamente la gente a vaccinarsi". Poi l'appello: "Vaccinatevi tutti, il vaccino è stato una vera e propria svolta dal punto di vista scientifico anche perché quale è l’alternativa?. L’Italia è stata brava - prosegue - perché è riuscita ad organizzare una vaccinazione di massa senza precedenti" .

E i no-vax? "Spero che siano una minoranza, ognuno può fare quello che vuole basta che stia isolato. La libertà di chi non vuole essere vaccinato non può mettere a rischio la salute degli altri. Bisognerebbe imporlo (il Green pass, ndr) ovunque, anche nei mezzi pubblici, come fosse una carta di identità. Devi solo dire che ti sei fatta un vaccino, che sarà mai!", conclude la Mussolini.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x