Mercoledì, 28 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

M5s, nel nuovo statuto di Conte "niente parolacce" e attenti ai vocaboli

Giuseppe Conte rivoluziona il Movimento: cambia anche il logo

18 Luglio 2021

M5s, nel nuovo statuto di Conte "niente parolacce" e attenti ai vocaboli

Come ti cambio il M5s: nel nuovo statuto annunciato da Giuseppe Conte nella giornata del 16 luglio e ora disponibile sul sito ufficiale del Movimento ci sono tante novità. Alcune anche molto curiose, stando alla natura dei pentastellati come: "niente parolacce" e "attenti ai vocaboli". Una lezione di retorica quella che l'ex premier sembra voler dare ai grillini, la cui nascita era stata segnata dal provocatorio "Vaffa-day" dell’8 e 9 settembre 2007.

L'annuncio è avvenuto attraverso il profilo Facebook di Conte, che ora passa la parola agli iscritti al Movimento: hanno tempo 15 giorni per votare il nuovo statuto. "Sono stati mesi difficili, abbiamo superato momenti di stanchezza. Possiamo ripartire con il vento delle battaglie che verranno. A partire da oggi potete leggere lo Statuto, dopo 15 giorni ci sarà la votazione", ha annunciato nel suo messaggio ai pentastellati. E ha aggiunto: "Oggi questo progetto ha bisogno di nuova linfa, una forza trainante è quello che i cittadini si aspettano da noi. E oggi non possiamo lasciare che gli impegni presi con i cittadini vengano abbandonati: è una questione di rispetto per i cittadini. Voglio spendere tutto me stesso, tutta la mia passione. Io sono pronto e non intendo mollare di un centimetro. Anche il Movimento è cambiato nel tempo ma mantenendo il suo tratto distintivo cioè mettere al centro sempre e soltanto gli interesse di voi".

M5s, nel nuovo statuto di Conte "niente parolacce" e attenti ai vocaboli

Al punto o) della carta dei valori ecco che compare un'invito piuttosto originale e nuovo per il M5s. Il paragrafo si intitola "cura delle parole" e indica che "le espressioni verbali aggressive devono essere considerate al pari di comportamenti violenti". Con questo invito si chiede ai rappresentanti del Movimento di non usare parolacce nelle dichiarazioni pubbliche e curare le proprie esternazioni. Una lezione che ben si discosta dall'esempio di Grillo.

Si legge sullo statuto, allo stesso punto, che "la facilità di comunicare consentita dalle tecnologie digitali e alcune dinamiche innescate dal sistema dell’informazione non devono indurre a dichiarazioni irriflesse o alla superficialità di pensiero. Il dialogo profondo, il confronto rispettoso delle opinioni altrui contribuiscono ad arricchire la propria esperienza personale e l’esperienza culturale delle comunità di rispettiva appartenenza."

M5s, nel nuovo statuto di Conte cambia anche il logo 

Tra le novità introdotte dallo statuto, cambia anche il logo del Movimento cinque stelle. Tra le pagine si legge che non solo cambierà l'aspetto, ma anche la sostanza, il significato delle 5 stelle disegnate su sfondo bianco. Più colore rosso e in basso la data 2050.

E le 5 Stelle? Quando Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio crearono il simbolo del partito, le stelle rappresentavano: Acqua, Ambiente, Trasporti, Connettività, Sviluppo. Nel nuovo statuto viene invece scritto: "Le cinque stelle che costellano il nostro orizzonte e orientano la nostra azione sono i beni comuni, l'ecologia integrale, la giustizia sociale, l'innovazione tecnologica e l'economia eco-sociale di mercato".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x