Mercoledì, 28 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Obbligo mascherine all'aperto in Campania, Salvini: "De Luca un ducetto"

Il leader della Lega Matteo Salvini attacca la decisione del governatore campano

28 Giugno 2021

Obbligo mascherine all'aperto in Campania, Salvini: "De Luca un piccolo Duce"

Fonte: lapresse.it

Con l'arrivo dell'estate e con il conseguente calo di contagi, è finito l'obbligo, per tutti i cittadini, di indossare le mascherine all'aperto. Per tutti i cittadini tranne quelle che risiedono nella Regione Campania, i quali, ancora per molto tempo, non potranno respirare. Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, a questo proposito, è stato chiaro e ha prolungato l'obbligo di tenere le mascherine all'aperto fino al 31 di luglio. Non ci sta il leader della Lega Matteo Salvini, che ha usato parole tutt'altro che tenere nei confronti di De Luca. "Laddove c'è il ducetto De Luca la gente ha disposizioni diverse", tuona il capo del Carroccio.

Obbligo mascherine all'aperto in Campania, Salvini: "De Luca un ducetto"

L'uso della mascherina all'aperto "resta obbligatorio" in Campania dal 28 giugno fino al 31 luglio "in ogni luogo non isolato, a esempio nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomare nelle ore e situazioni di affollamento, nonché nelle file, code, mercati o fiere ed altri eventi, anche all'aperto, nonché nei contesti di trasporto pubblico all'aperto quali traghetti, battelli e navi". Questo il testo dell'ordinanza firmata da De Luca. "In conformità a quanto previsto dall'ordinanza del ministro della Salute 22 giugno 2021 - si legge ancora - l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche all’esterno, resta fermo, tra l'altro, in ogni situazione in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o quando si configurino assembramenti o affollamenti".

Un'ordinanza che non trova sostegno di nessuno. Anzi, il leader della Lega Matteo Salvini l'ha criticata in modo molto pesante. "Mi dispiace per i campani - dice - perché non si capisce perché a Roma, a Reggio, a Treviso e a Siena ci sia una regola approvata dalla comunità scientifica, di libertà, di sorriso, di respiro per tutti e invece laddove c'è il ducetto De Luca la gente ha disposizioni diverse, ha vita diversa, non mi sembra normale".

Per quanto riguarda l'addio delle mascherine, Salvini continua asserendo che pensa "sia un bellissimo passo in avanti: niente coprifuoco, niente mascherine, ovviamente sempre prudenza, però è un bel ritorno alla normalità su cui la Lega ha insistito parecchio".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x