Domenica, 13 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Elezioni Comunali Milano, Albertini: "No alla candidatura, ma possibile vice"

La proposta di una lista civica per riunire il centrodestra: i sondaggi prevedono un consenso del 5%

10 Giugno 2021

Comunali Milano, Albertini: no alla candidatura, ma possibile vice

Fonte: lapresse.it

Si fa sempre più concreta la possibilità di una lista Albertini alle prossime elezioni comunali a Milano. È lo stesso ex Sindaco Gabriele Albertini a rivelarlo, in un'intervista all'Adnkronos. Confermato il 'no' a una ricandidatura, ma rimane la piena disponibilità per la campagna elettorale. "Forse come vice, o anche solo per dare un contributo", ha detto l'ex senatore, oggi 71enne. Sicuramente sarà una lista civica per rimettere insieme il centrodestra.

Albertini alle elezioni comunali di Milano: "Ho deciso di offrire il mio contributo"

Resta fermo il punto sulla candidatura a sindaco. Non sarà lui, e il potenziale nome in lista sarà annunciato quando ci sarà sicurezza all'interno del gruppo: "Lo rivelerei il nome ai giornalisti - ci tiene a precisare - solo se venisse scelto".

Quella che emerge è la volontà di mettere a disposizione i propri anni di esperienza politica, maturati tra il 1997 e il 2006. Matteo Salvini lo considera tuttora il miglior candidato nella sfida contro Beppe Sala, mentre il dialogo procede spedito con gli altri leader del centrodestra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi, che pare lo vogliano fortemente alla guida della coalizione.

Comunali Milano: chi è Gabriele Albertini

Sindaco di Milano dal 1997 al 2006, anche allora Albertini era difficile da corteggiare per una posizione di leadership. Lui stesso ricorda il dialogo di allora con Berlusconi, quando gli disse: "Con me sta prendendo un abbaglio. Io sono il tipo più sbagliato per essere candidato a fare il sindaco di Milano. Oltretutto non sono una persona capace di accettare i compromessi che si richiedono per questo ruolo, e poi le creerò dei problemi perché sono spigoloso, sono abituato a obbedire solo alla mia coscienza, quindi sarò perfino intrattabile. Insomma, glielo dico con franchezza: lei sta commettendo un errore che le darà delle grane".

Chissà se anche a questo giro Albertini rifiuterà il posto o accetterà all'ultimo minuto di salire un gradino nella lista. Quello che si sa è chela presenza di Albertini potrebbe fare la differenza in campagna elettorale, dopo che i sondaggi hanno rivelato un potenziale consenso elettorale del 5%.

Dopo la carriera da sindaco, Gabriele Albertini è stato europarlamentare e senatore, per tentare nel 2013 la presidenza alla Regione Lombardia, a cui potrebbe puntare nel 2023.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti