Giovedì, 06 Maggio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Riaperture 26 aprile, Luigi Di Maio: "Pian piano ci riprenderemo le nostre libertà"

Il Ministro degli esteri: "Guardiamo avanti e ripartiamo!"

16 Aprile 2021

Riaperture 26 aprile, Luigi Di Maio: "Pian piano ci riprenderemo le nostre libertà"

Fonte: lapresse.it

Il premier incaricato Mario Draghi ha sancito la data per le prime prossime riaperture: lunedì 26 aprile 2021. Subito si sono susseguiti una serie di dichiarazioni da parte di tutti i politici. Da ultimo è da registrare anche l'intervento del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio: "Dal 26 aprile l’Italia finalmente riapre, e lo farà in sicurezza. Ristoranti (a pranzo e anche a cena, ma all’aperto), cinema, musei, teatri, ripartirà dunque anche il mondo della cultura".

Riaperture 26 aprile, Luigi Di Maio: "Ci riprenderemo le nostre libertà"

"Si potrà fare sport all’aperto e si tornerà in classe, in presenza, nelle zone gialle ed arancioni", ha continuato Di Maio. "Saranno inoltre consentiti gli spostamenti tra regioni in zona gialla". E ancora: "Pian piano ci stiamo riprendendo le nostre libertà e grazie soprattutto alla campagna vaccinale iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel".

"Una luce vera, autentica, che non deve spingerci tuttavia ad abbassare la guardia", ammonisce Di Maio. "Serve infatti molta prudenza, bisogna continuare a rispettare le regole, il distanziamento sociale e l’uso corretto della mascherina. È un momento importante per il Paese e dobbiamo avere fiducia in noi stessi, dobbiamo credere oggi, più di ieri, nel senso di comunità". Infine: "Guardiamo avanti e ripartiamo!".

Riaperture maggio 2021, cosa ha detto il Premier Mario Draghi

Draghi in persona, nella giornata di venerdì 16 aprile, ha rassicurato sulle riaperture cinema e teatri all'aperto, che inizieranno dal 26 aprile, con gli spettacoli all'esterno che saranno consentiti. Lo notizia era stata per altro anticipata da fonti di governo al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi sulle misure anti coronavirus in Italia. Le stesse fonti avevano inoltre riferito che, per quanto riguarda le attività al chiuso, saranno anche queste consentite nel rispetto delle limitazioni di capienza. Roberto Speranza, nel corso della conferenza stampa, è intervenuto asserendo che però non sarà un "liberi tutti" e che devono essere mantenute le regole che abbiamo "scoperto in questi mesi".

Scatta anche la riapertura di ristoranti a pranzo e a cena solo all'aperto, sempre dal 26 aprile, in zona gialla. La cabina di regia avrebbe inoltre valutato, nel piano delle riaperture previste, di mantenere in piedi il coprifuoco dalle 22, come attualmente in vigore. Da lunedì 26 aprile torna quindi il giallo, ma solo "dove i dati lo consentono". E inoltre si tratterà di un "'giallo rafforzato'" perché potranno riaprire solo le attività all'aperto. Dal 26 aprile scatta anche il ritorno alla scuola.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti