Giovedì, 21 Gennaio 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

La crisi di Governo può attendere: ministre Iv astenute, ma dimissioni rinviate

Renzi: "Non possiamo affidarci a un governo così irresponsabile da affidarsi a un gruppetto di responsabili "

13 Gennaio 2021

Governo, Il cdm approva il Recovery, le ministre Iv si astengono ma dimissioni rinviate

Camera dei Deputati - Comunicazioni di Giuseppe Conte sull'emergenza Covid-19 - Fonte: LaPresse

Le ministre di Italia Viva Teresa Bellanova e Elena Bonetti non si dimettono ma si astengono e Matteo Renzi fa sapere che questa mattina "decideremo se restare in maggioranza e domani pomeriggio lo comunicheremo”. Intanto da Italia Viva arriva la richiesta che il Recovery deve accogliere almeno una parte del Mes.

Il giornalista Pietro Salvatori sull'Huffington Post dice che "il Cdm è ancora in corso quando trapela la notizia dell’ultimo rialzo renziano, le chat M5s esplodono. Inutile l’opposizione di Gualtieri alla richiesta arrivata in Cdm: “Il Mes non fa parte di Next generation Eu, non sono soldi che possono essere usati come risorse aggiuntive alle spese per la sanità”. Da Conte nel frattempo trapela un aut aut: “Se il leader di Iv Matteo Renzi si assumerà la responsabilità di una crisi di governo in piena pandemia, per il presidente Giuseppe Conte sarà impossibile rifare un nuovo esecutivo con il sostegno di Iv”. 

Renzi intanto risponde, sottolinea Salvatori sull'Huffington Post, “Non possiamo affidarci a un governo così irresponsabile da affidarsi a un gruppetto di responsabili e che la tira così per le lunghe. Mi aspettavo uno scatto di responsabilità, hanno scelto la linea di Casalino e Travaglio”. Il Recovery non è più il punto, non il solo almeno: “Il nuovo testo? Non l’ho ancora letto”, ammette candidamente intercettato dai cronisti al Senato dopo averlo preteso per vagliarne i contenuti. Ma non consuma fino in fondo lo strappo: un’astensione e non un voto contrario che avrebbe sancito una crisi immediata, unite alla disponibilità di votare le misure sul Covid e lo scostamento di bilancio, un voto “che non sarebbe compatibile con la crisi”, come ricordato da Roberto Gualtieri, e che non avverrà prima del Cdm di giovedì o venerdì. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti