Sabato, 19 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Open Fiber, Friuli Venezia Giulia: 65 comuni del territorio collegati in FTTH

Prosegue il piano di cablaggio della società che raggiungerà oltre 200 comuni con la banda ultra larga entro il 2022

12 Aprile 2021

Open Fiber, Friuli Venezia Giulia: 65 comuni del territorio collegati in FTTH

Open Fiber

Open Fiber, Friuli Venezia Giulia: 65 comuni collegati in modalità Fiber To The Home (FTTH)

La rete interamente in fibra ottica è già una realtà in Friuli Venezia Giulia: Open Fiber ha infatti già collegato 65 piccoli e grandi comuni del territorio con un’infrastruttura in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa), la migliore in circolazione secondo l’Agcom che le ha assegnato il bollino di “vera fibra”. Complessivamente, sono oltre 90mila le unità immobiliari che già dispongono di questa connettività e che possono rivolgersi a uno degli operatori partner di Open Fiber per navigare sul web con una rete “a prova di futuro”, capace di abilitare velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo.

Open Fiber sta intervenendo in Friuli Venezia Giulia sia come operatore privato, nelle aree a successo di mercato, definite nere, al momento nelle città di Udine (oltre 45mila unità immobiliari già cablate grazie a un investimento da 14 milioni di euro) e di Gemona (progetto Smart City da circa 2 milioni di euro per collegare il piccolo centro alla banda ultra larga), e con nuove città già incluse nel piano in cui presto partiranno i lavori, sia come concessionaria di bando pubblico Infratel (società del Ministero per lo Sviluppo Economico) nelle aree a fallimento di mercato, definite bianche. Sono oltre 200 i comuni bianchi del Friuli Venezia Giulia che saranno cablati da Open Fiber entro il 2022, con un impegno economico complessivo di quasi 130 milioni di euro (inclusi fondi regionali ed europei).

Nel Friuli Venezia Giulia, sono già oltre 170 i cantieri in lavorazione nell’ambito del piano #BUL, di cui circa 130 sono progetti di posa della rete FTTH. Come da indicazioni del bando pubblico, per una parte residuale del progetto, perlopiù frazioni e case sparse, il collegamento viene infatti realizzato mediante FWA (Fixed Wireless Access), una tecnologia mista fibra-radio che abilita una velocità di navigazione di almeno 30 Megabit per secondo. I lavori stanno procedendo in maniera celere e secondo la tabella di marcia condivisa con Infratel anche grazie alla valorizzazione delle reti di dorsale già presenti in gran parte del territorio, frutto del proficuo lavoro di infrastrutturazione svolto nel corso degli anni da Insiel e Regione Autonoma FVG.

Nell’ambito di questo piano, sono in totale 83 i comuni in cui è stata aperta la commercializzazione dei servizi ultrabroadband, di cui 63 FTTH. Open Fiber è un operatore wholesale only, realizza l’infrastruttura e la mette a disposizione di tutti gli operatori nazionali e locali partner a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie.

I principali operatori partner di Open Fiber, insieme a Internet service provider locali, stanno già commercializzando servizi sulla rete realizzata in Friuli Venezia Giulia: qualora i cittadini vogliano richiedere l’attivazione, occorre quindi verificare sul sito www.openfiber.it la copertura del proprio civico, scegliere il piano tariffario preferito e contattare uno degli operatori presenti per poi iniziare a navigare ad alta velocità.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x