Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Directa Sim: giovani, laureati e hi-tech, ecco i trader di oggi

L'identikit è tracciato da Directa Sim, che descrive i profili dei nuovi operatori finanziari ai tempi del Covid

14 Gennaio 2021

Directa Sim:  giovani laureati e hi-tech, ecco i trader di oggi

Notebook (Pixabay)

Dopo un anno, quello passato, dominato dalla crisi sanitaria e dall'incertezza nel lavoro e negli investimenti, quello che è appena iniziato sembra vedere la luce in fondo al tunnel, almeno per Directa Sim, pioniere del trading online italiano. La società infatti ha registrato già nel 2020 una crescita di iscritti alla propria piattaforma di trading. I nuovi clienti hanno dei profili precisi, un terzo di questi sono under 35, laureati, interessati ad investire su titoli come i Faang, aziende americane hi-tech a maggior capitalizzazione. Con questo acronimo si indicano infatti i colossi come Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google.


Directa Sim, Tedeschi: "10mila nuovi iscritti nonostante lockdown"


"In questo periodo nonostante il lockdown abbiamo notato qualcosa di più strutturale, abbiamo acquisito 10mila nuovi iscritti, che si sono aggiunti ai 20mila già in portafoglio" -, crescita di numeri e prospettive confermata in un'intervista al  Corriere della Sera anche da Vincenzo Tedeschi, CEO di Directa Sim – "Abbiamo utenti più giovani che in passato, il 32% ha meno di 35 anni, rispetto alla popolazione italiana che è del 14%, la fascia successiva comprende clienti da 35 a 45 anni. Tanti ragazzi, con una spiccata propensione al digitale, indice di un trend strutturale non legato solo alla volatilità dei listini."- continua Tedeschi – "Il 35% è laureato contro una media del 19%, se si guarda al diploma di scuola superiore, la percentuale sale al 45%".


Directa Sim, Tedeschi: "Persone mature che hanno aumentato gli investimenti in Etf"


Un incremento di clienti chiaro anche geograficamente, il 22% dei nuovi utenti di Directa Sim infatti proviene dalla Lombardia, il 16% da Piemonte, Emilia Romagna e Trentino. Il ceo della società Vincenzo Tedeschi continua dalle pagine del Corriere della Sera nella descrizione dei nuovi trader: "Sono persone mature che hanno aumentato gli investimenti in Etf, anche nell'acquisto progressivo, non a leva e con trend globali come la sostenibilità, il green, l'acqua oppure titolo Usa che attirano performance borsistiche, mi riferisco a Google, Facebook, Netflix e Tesla, ma non sono il Forex, un terreno del betting con forte leva: sono acquisti lungimiranti di un investitore che si informa sul web".


Directa Sim, mercato italiano preponderante

Tedeschi ribadisce inoltre la centralità del mercato italiano per Directa Sim, società fondata nel 1995 dal commercialista Massimo Segre: "Se in passato il trading on line era un nicchia di appassionati, oggi il nuovo posizionamento che stiamo dando a Directa Sim ci fa ben sperare, è finanza democratica dove si diventa consapevoli dei propri risparmi, senza cercare il colpo della vita ma investendo con la logica del buon padre di famiglia". Directa Sim è una società molto regolamentata, precisa Tedeschi, a differenza di altri player, è vigilata da Bankitalia e Consob. I bonifici devono provenire da conti corrente con un intestatario certificato.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x