Mercoledì, 28 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mafia, maxi blitz a Palermo con 81 arresti: c'è anche la pentita Giusy Vitale

Giusy Vitale solo poco tempo fa era diventata collaboratrice di giustizia ma ora, secondo gli investigatori, sarebbe nuovamente alla guida di un clan mafioso

05 Luglio 2021

Milano, uccide la moglie e si nasconde: dove lo hanno trovato i carabinieri

Carabinieri (fonte foto LaPresse)

Maxi blitz a Palermo e non solo: all'alba di questa mattina i carabinieri del Comando provinciale e la Direzione Investigativa Antimafia hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 81 soggetti. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, associazione finalizzata al traffico di droga, reati in materia di armi, estorsione e corruzione. Tra gli arresti anche la pentita Giusy Vitale.

Mafia, maxi blitz a Palermo con 81 arresti: c'è anche la pentita Giusy Vitale

Tra le 81 persone fermate nel maxi blitz di Palermo, 63 sono state portate in carcere e 18 sono agli arresti domiciliari. Altre 4 sono state sottoposte a obblighi di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria. L'operazione dei carabinieri, coordinata dalla Dda, ha avuto il supporto di unità cinofile, nucleo elicotteri e anche dello squadrone cacciatori di Sicilia. Gli arresti sono stati prevalentemente nel capoluogo siciliano, ma anche in altre città italiane come Trapani, Latina, Napoli, Roma e Nuoro.

Con questa operazione sono state sventate almeno 5 organizzazioni di trafficanti di stupefacenti: i componenti del gruppo mafioso spacciavano marijuana, cocaina e hashish e ora sono anche accusati di reati in materia di armi e contro la pubblica amministrazione come la corruzione di un agente della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere Pagliarelli di Palermo.

L'inchiesta degli investigatori andava avanti già da anni ed era nata da degli accertamenti avviati dai carabinieri della Compagnia di Partinico nel novembre 2017 sull' imprenditore del settore vinicolo Ottavio Lo Cricchio, e su Michele Vitale, esponente della famiglia mafiosa dei Vitale, storici capi della mafia di Partinico. Tra gli arresti di questa mattina infatti è spuntata anche Giusy Vitale, sorella di Leonardo e Vito.

Giusy era diventa solo alche anno fa una collaboratrice di giustizia, ma ora, secondi i pm, lei stessa sarebbe al centro di un grosso traffico di droga. Con la donna sono stati fermati anche la sorella Antonina e il nipote Michele Casarrubia. "É assolutamente chiaro come la donna non si sia dissociata dall'ambiente criminale in genere e da Cosa nostra in particolare", scrive il gip.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x