Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Addio ad Alessandro De Santis, morto l’indimenticabile “Lillo" di Johnny Stecchino

Aveva 50 anni: tutti si erano affezionati a lui per l'interpretazione di Lillo in Johnny Stecchino, accanto a Roberto Benigni

03 Agosto 2022

Alessandro De Santis causa morte: come è morto davvero Lillo di Johnny Stecchino

Alessandro De Santis (foto magazinepragma)

È morto Alessandro De Santis, l'attore down che interpretò Lillo nel film Johnny Stecchino con Roberto Benigni: scopriamo la causa morte. Aveva 50 anni.

Addio ad Alessandro De Santis: morto l'indimenticabile attore che interpretò Lillo in Johnny Stecchino

L'attore Alessandro De Santis è morto all'età di 50 anni. Il mondo del cinema è in lutto e tutti i suoi fan lo ricordano con affetto e si stringono attorno alla sua famiglia. De Santis è diventato famoso per aver interpretato il ruolo di Lillo nel film Johnny Stecchino di Roberto Benigni. La notizia della sua scomparsa è stata annunciata dalla famiglia che ha anche fatto sapere di aver ricevuto una lettera di cordoglio da parte di Roberto Benigni. "Abbiamo ricevuto una lettera di condoglianze da Roberto - hanno scritto i familiari - e questo ci ha colpiti".

Alessandro De Santis causa morte: tutto si funerali

L'apprezzatissimo attore era affetto dalla sindrome di down. Il suo decesso ha lasciato un grande vuoto nel mondo del cinema italiano. Tutti si erano affezionati a lui per l'interpretazione del personaggio di Lillo in Johnny Stecchino.

Secondo quanto annunciato dai familiari, i funerali si terranno giovedì 4 luglio 2022 nella chiesa di San Frumenzio a Roma, in zona Prati Fiscali.

Alessandro De Santis: la scena censurata in Johnny Stecchino 

Una scena del film Johnny Stecchino, in cui De Santis interpretava Lillo, divenne famosissima, ma finì al centro di una polemica e fu censurata negli Stati Uniti. Si tratta della parte in cui il protagonista Dante, interpretato da Roberto Benigni, dava ingenuamente la cocaina all'amico Lillo come rimedio per il diabete. "Se vai a Palermo, non toccare le banane, lasciale perdere, non le mangiare. Hai capito? Perché sono permalosi, ci tengono, ti sparano", dice Benigni nel film prima di sedersi sul marciapiede in compagnia di Lillo. "Mi hanno portato a giro, alle feste, a teatro, regali", dice ancora l'attore raccontando la sua esperienza nella città siciliana. Poi la sorpresa per Lillo: la busta con la "medicina" che fa dovrebbe far passare il diabete dell'amico. Dopo averne presa un po' troppa, Lillo si alza e inizia a correre, inseguito da Benigni. Negli anni la scena è diventata una delle più famose del film.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x