Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Una minoranza viene privata dei diritti. Habeas corpus: i responsabili verranno processati dalla storia

Chi governa con la paura e con la divisione sociale è un essere umano deteriore, spregevole che non merita il potere. Dov’è il Presidente che ha consentito che il Paese che è stato la culla del diritto venisse ridotto a un campo di battaglia? Dove sono le forze dell’ordine che hanno giurato sulla Costituzione?

Di Alfredo Tocchi

14 Gennaio 2022

Una minoranza viene privata dei diritti. Habeas corpus: i responsabili verranno processati dalla storia

Fonte: lapresse.it

Habeas corpus: i responsabili verranno processati dalla storia. Hanno trasformato il concetto stesso di scienza, la scienza è la loro nuova religione. Dicono frasi tipo: “Occorre avere fede nella scienza”, come se la scienza fosse la loro nuova divinità. Bene, se la scienza è la loro nuova divinità, io rivendico la mia libertà di culto. Così loro pretendono di usare violenza sul mio corpo, imponendomi un trattamento sanitario che non impedisce il contagio né a me né al mio prossimo, un trattamento non giustificato e contrario all’Art. 32 della Costituzione, agli Artt. 5 e 16 della Convenzione di Oviedo e all’Art. 2 della Legge Lorenzin (che esclude dagli obbligati alla vaccinazione i soggetti guariti) e al tempo stesso violano il mio sacrosanto diritto di libertà di culto, impedendomi di professare la mia religione, che reputa il mio corpo sacro e inviolabile. Le loro minacce di escludermi dalla vita sociale e lavorativa, di schedarmi e sanzionarmi, di isolarmi come nella storia è stato fatto unicamente nei tempi più bui, mi convincono che io sono un uomo libero e sono proprio le mie libertà costituzionali che vogliono togliermi, mentre loro dei servi di poteri che non so definire altrimenti che diabolici. No, non ho alcuna intenzione di piegarmi alla violenza di questi (pre)potenti, che fanno appello al mio senso di responsabilità per mascherare l’assenza del loro, che ritengono di sacrificare il mio diritto alla salute individuale in nome di quella collettiva (in spregio della sentenza N. 307/1990 della Corte Costituzionale che lo vieta) ben sapendo che sono menzogne grossolane, che se anche mi vaccinassero 100 volte in totale disprezzo delle autorizzazioni date ai vaccini in via temporanea (che prevedono un massimo di due inoculazioni a sei mesi di distanza una dall’altra che sono quelle che ho già fatto per ottenere l’infame green pass, e mai con vaccini diversi), io potrei contagiarmi e contagiare e questo lo dimostrano i fatti e la loro divinità, la scienza. Io sono sano, non contagio nessuno e loro mi etichettano come un pericoloso untore, ben sapendo che sono loro, i tri vaccinati, a diffondere l’epidemia. Ma epidemia di un virus che nella variante Omicron ha un tasso di letalità inferiore all’influenza. Chi governa con la paura e con la divisione sociale è un essere umano deteriore, spregevole che non merita il potere. Dov’è il Presidente che ha consentito che il Paese che è stato la culla del diritto venisse ridotto a un campo di battaglia? Dove sono le forze dell’ordine che hanno giurato sulla Costituzione? Dove sono i Parlamentari e perché hanno accettato passivamente che l’Italia venisse governata a colpi di D.pcm? Perché i sindacati invocano vaccinazioni di massa? Dove sono le maestranze e gli studenti? Io mi rammarico di vedere che una minoranza viene impunemente privata di tutti i diritti senza reazione alcuna da parte dei mass media. Io ho paura delle misure che violano diritti fondamentali dell’essere umano, mi obbligate a esibire un green pass che ricorda in modo sinistro l’ignobile stella gialla imposta dai nazisti. Ma la mia paura non mi impedisce di alzare la testa e gridare: siete dei miserabili vigliacchi, persone che verranno processate dalla storia.

Di Alfredo Tocchi 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x