Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è David Sassoli, malattia, moglie, figli, genitori, religione e i continui ricoveri

Giornalista, conduttore televisivo e politico italiano, dal 3 luglio 2019 è Presidente del Parlamento europeo. Scopriamo tutto su David Sassoli, dalla vita privata alla carriera

10 Gennaio 2022

David Sassoli malato di polmonite, ricoverato con urgenze: "Condizioni buone"

Fonte: lapresse.it

David Sassoli è un giornalista, conduttore televisivo e politico italiano, oggi presidente del Parlamento europeo: scopriamo chi è la moglie, chi sono i figli e i genitori, che malattia ha. La sua carriera è stata molto intensa e ricca di successi. Negli ultimi mesi si è parlato molto di lui anche a causa di continui ricoveri.

Chi è David Sassoli: biografia

Il suo nome intero è David Maria Sassoli. Nato a Firenze il 30 maggio 1956 è un giornalista, conduttore televisivo e politico italiano. Dal 3 luglio 2019 ricopre la carica di presidente del Parlamento europeo.

Quando era piccolo si è trasferito a Roma, città in cui risiede ancora oggi. Si è diplomato al liceo classico Virgilio, poi si è iscritto alla facoltà di scienze politiche presso l'Università La Sapienza di Roma. Non ha tuttavia terminato gli studi, ma si è dedicato sin da giovanissimo a una sua grande passione, il giornalismo.

Ha lavorato inizialmente per il quotidiano Il Tempo, poi per l'agenzia di stampa Asca. Successivamente è entrato nella redazione romana de Il Giorno. Nel 1992 è arrivata l'assunzione in Rai.

Moglie e figli: vita privata

David Sassoli ha sposato Alessandra Vittorini nel 1957. La moglie è un architetto, figlia dell'urbanista Marcello Vittorini, al vertice della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio de L'Aquila dal 2015.

Dal loro matrimonio sono nati due figli, Livia e Giulio. 

Carriera giornalistica

David Sassoli è giornalista professionista dal 1986 ed è stato vicedirettore del TG1 dal 2006 al 2009. Eletto parlamentare europeo per il Partito Democratico nella VII legislatura europea, ha svolto il ruolo di capo della delegazione PD all'interno dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Rieletto alle Europee del 2014, è stato Vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019.

Partiamo però dagli inizi e scopriamo le tappe della sua carriera giornalistica. David ha iniziato a lavorare al quotidiano Il Tempo di Roma. Ha proseguito la sua attività giornalistica in piccoli giornali e ha lavorato con l'agenzia di stampa Asca. Proprio durante questa collaborazione è stato testimone di un incontro a Parigi che ha suscitato molto clamore. Si tratta dell'incontro tra l'allora ministro socialista Gianni De Michelis e il rifugiato politico di Autonomia Operaia, Oreste Scalzone.

Nel 1985 è passato alla redazione romana del quotidiano Il Giorno, occupandosi per sette anni di politica e cronaca. Fu anche testimone diretto di alcuni importanti eventi storici come la caduta del Muro di Berlino nel 1989.

Il 3 luglio 1986 si è iscritto all'albo dei giornalisti professionisti. È tra i fondatori di Articolo 21, liberi di..., movimento di difesa della libertà di stampa. 

Religione e formazione

La formazione giovanile di David Sassoli si inserisce all'interno della tradizione del cattolicesimo democratico. Da giovane, anche sotto la spinta di Paolo Giuntella Sassoli, si è impegnato nella Rosa Bianca, l'associazione di cultura politica che riuniva gruppi di giovani provenienti dall'associazionismo cattolico (ACI, FUCI, ACLI).

Si è interessato anche allo scautismo, collaborando con l'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani. Negli anni Ottanta ha fatto esperienza nella Lega Democratica, un gruppo di riflessione politica animato da Pietro Scoppola, Achille Ardigò, Paolo Prodi, Roberto Ruffilli.

Giornalista nei Tg della Rai

La carriera di David Sassoli è proseguita nel giornalismo radiotelevisivo. Nel 1992 è diventato inviato di cronaca del TG3. Ha seguito per diversi anni gli avvenimenti relativi alla mafia, Tangentopoli e le inchieste sulle stragi italiane. Nello stesso periodo ha collaborato con i programmi Il rosso e il nero e Tempo reale di Michele Santoro.

Nel 1996 ha condotto la trasmissione pomeridiana Cronaca in diretta su RaiDue. Nel 1998 è passato alla conduzione di Prima - La cronaca prima di tutto, rotocalco quotidiano del TG1.

Nel 1999 è entrato a far parte della redazione del TG1 in qualità di inviato speciale. Successivamente ne è diventato conduttore dell'edizione delle 13:30. Poi di quella delle 20. Nel 2007 Sassoli è diventato vicedirettore del telegiornale, nonché dei settimanali di approfondimento Speciale TG1 e TV7. Nel 2004 è stato eletto Presidente dell'Associazione Stampa Romana.

Carriera politica

L’ingresso in politica di David Sassoli coincide con le elezioni del Parlamento europeo del 6 e 7 giugno 2009. Il Partito Democratico lo ha candidato come capolista nella circoscrizione dell'Italia centrale su proposta del segretario Dario Franceschini.

Lui è stato il primo eletto nella circoscrizione Italia centrale, risultando anche tra i più votati in Italia. Successivamente è diventato capogruppo del Partito Democratico all'Europarlamento. Durante la 7ª legislatura, è stato membro della Commissione Trasporti e Turismo e Relatore della proposta sul Cielo unico europeo. Inoltre è stato membro della delegazione interparlamentare UE-Israele.

Il 7 aprile 2013 Sassoli si è candidato alle primarie del Partito Democratico per scegliere il candidato sindaco di Roma alle elezioni amministrative di quell'anno. Si è classificato davanti a Paolo Gentiloni, ma prima di lui c'era il vincitore e futuro sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Nel 2014 si è ricandidato alle elezioni europee con il PD nella circoscrizione dell'Italia centrale. Il 1º luglio 2014 viene eletto Vicepresidente del Parlamento europeo. Nel gennaio 2017 è riconfermato Vicepresidente.

Il 3 luglio 2019 viene eletto Presidente del Parlamento europeo. Lui è il settimo italiano a ricoprire la carica.

Il 15 dicembre 2021, a un mese dalla scadenza del mandato, ha annunciato che non si ricandiderà alla presidenza del Parlamento europeo per "non dividere la maggioranza europeista".

I continui ricoveri e la sua malattia

Nel mese di settembre 2021 David Sassoli è stato ricoverato per una "brutta" polmonite. Dopo aver ricevuto le prime cure è tornato in Italia, ma ha avuto una ricaduta. I suoi impegni ufficiali sono stati cancellati fino all'inizio di novembre.

Il 26 dicembre 2021 è stato nuovamente ricoverato. Questa volta "per il sopraggiungere di una grave complicanza dovuta a una disfunzione del sistema immunitario". Lo ha reso noto il suo portavoce, Roberto Cuillo.

Curiosità

David Sassoli è tifoso della Fiorentina e amante della musica classica.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x