Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Variante Omicron, l'America si prepara ad affrontarla con una sanità “più umana”

“Family Day” per vaccinare adulti e giovani. Test gratuiti

Di Artiglio

02 Dicembre 2021

Variante Omicron, l'America si prepara ad affrontarla con una sanità “più umana”

Fonte: Pixabay

Con il Covid-19 la sanità americana sta diventando “più umana”. Già all’inizio della pandemia con l’ex presidente Donald Trump la costosa sanità era diventata meno “affamata” di denaro e cure, vaccini e tamponi venivano offerti gratuitamente. Ora il presidente Biden è andato oltre e ha deciso che i piani di assicurazione sanitaria privata rimborsino le persone che acquistano, in farmacia o a domicilio, test rapidi per il COVID-19. “Il messaggio che si vuole dare è che stiamo davvero facendo di tutto per offrire agli americani la massima protezione soprattutto in questo mesi invernali e con la nuova variante Omicron” ha detto Natalie Quillian, del team anti COVID della Casa Bianca. I funzionari sono preoccupati che la variante possa diffondersi più facilmente rispetto ai ceppi precedenti ma già il Presidente ha detto che l’unica strada è il vaccino. E poi ha messo in campo una serie di misure di aiuto come: nuove vaccinazioni di richiamo, soprattutto per senior e anziani, cliniche dedicate alle vaccinazioni, test a domicilio gratuite, utilizzo di pillole antivirali e squadre di pronto intervento per gli stati più in difficoltà. Confezioni di test COVID-19 da “fai da te” prodotti da Abbott e Quidel sono già in vendita in alcune farmacie.

I test rimborsati (appena la decisione della Casa Bianca sarà effettiva), ridurranno i costi della sanità per più di 150 milioni di americani con assicurazioni private.

"Pensiamo che questa sia la politica giusta-ha sostenuto Quillian- pensiamo che il nostro approccio sia più economico rispetto ai costi di una cura in ospedale per Covid-19”.

Per gli americani privi di assicurazioni private, il governo comprerà altri 25 milioni di test da distribuire ai centri sanitari soprattutto nelle comunità più povere. Sui test domestici la Casa Bianca aveva già investito tre miliardi di dollari.

Tra le altre misure di prevenzione sarà obbligatorio che tutti i viaggiatori negli Stati Uniti dovranno sottoporsi al test per il COVID un giorno prima della partenza. Questo sarà obbligatorio sia per gli americani che per gli stranieri.

L'obbligo di indossare mascherine sugli aerei e sui mezzi pubblici sarà mantenuto almeno fino al 18 marzo. 

Obiettivo della Casa Bianca è di aumentare il numero delle persone che fanno seconde e terze dosi. Almeno 100 milioni di adulti devono ancora ricevere un richiamo.

L'amministrazione lavorerà in stretto contatto con le reti di farmacie per sensibilizzare gli americani a vaccinarsi, con aperture serali dei centri vaccinali e giornate di vaccinazione per l’intera famiglia. 

"Penso che per le famiglie che lavorano questo sia un modo davvero comodo per vaccinarsi insieme ai propri figli”ha detto la portavoce sanitaria della Casa Bianca.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie rilasceranno informazioni sulle politiche "test to stay" che consentiranno ai bambini esposti al COVID di rimanere a scuola purché risultino ripetutamente negativi al virus, piuttosto che fare quarantene obbligatorie di 14 giorni.

di Artiglio

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x