Martedì, 18 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Dazn, dietrofront sulla doppia utenza: rimarrà almeno per tutta la stagione in corso

Dopo le polemiche delle ultime ore e la convocazione da parte del Ministro Giorgetti, Dazn annuncia il dietrofront sulla doppia utenza

12 Novembre 2021

Diletta Leotta

Diletta Leotta (fonte lapresse)

Dietrofront di Dazn sulla doppia utenza. Negli ultimi giorni la notizia di voler eliminare la doppia utenza aveva suscitato forti polemiche fra gli abbonati ai servizi streaming della società tedesca con sede a Londra. La notizia era stata data in anteprima dal Sole 24 Ore lo scorso 9 novembre. Come non detto dunque, Dazn annulla la decisione e lo fa pubblicando una nota in cui spiega il proprio punto di vista.

La nota di Dazn sulla doppia utenza

"In riferimento a quanto riportato nei giorni scorsi da diversi organi di informazione, Dazn desidera precisare la sua posizione relativamente all'utilizzo dell'account legato al proprio abbonamento" - ha scritto la società in una nota rilasciata nella giornata di giovedì 11 novembre - "Nelle Condizioni di utilizzo è chiaramente indicato che il servizio Dazn e tutti i contenuti visualizzati attraverso lo stesso sono ad esclusivo uso personale e non commerciale. Inoltre la password deve essere mantenuta al sicuro, i codici di accesso non devono essere condivisi con nessuno o essere in altro modo resi accessibili ad altri. L'abbonamento dà diritto all'utilizzo del Servizio Dazn su un massimo di due (2) dispositivi contemporaneamente. L'utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri".

E ancora "In tale contesto, abbiamo consentito la visione su due dispositivi, in maniera contemporanea, attraverso lo stesso abbonamento, per offrire un'esperienza personale più ricca all'interno di un unico contesto domestico. Fin dall'inizio del Campionato di calcio di Serie A abbiamo constatato un considerevole incremento di comportamenti non corretti che non può essere ignorato." - conclude - "Auspichiamo che l'attenzione sollevata dalle indiscrezioni circolate, porti ad una riflessione seria e concreta sul tema degli abusi contrattuali e della pirateria, aspetti che riguardano tutto il mondo delle OTT e non solo Dazn".

Il commento di Lapo sulla doppia utenza

Qualche giorno fa la notizia aveva causato importanti reazioni. Una di queste era arrivata dal rampollo della famiglia Agnelli, Lapo Elkann. In un breve post su Twitter aveva scritto: "La pirateria si sconfigge con prodotti di qualità, accessibili e facili da utilizzare. Si può guadagnare extra con contenuti premium, non con i giochi delle 3 carte a spese dei consumatori".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x