Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Parroco arrestato per spaccio a Prato: "Spacciava droga coi soldi delle offerte"

Prato, il parroco arrestato organizzava feste a sfondo sessuale da due anni, e non mancava la droga dello stupro

14 Settembre 2021

Lotta alla criminalità: 160 arresti in tutta Italia

Si chiama Don Francesco Spagnesi il parroco arrestato per spaccio nella mattinata di martedì 14 settembre a Prato. Parroco della chiesa dell'Annunciazione alla Castellina e correttore della Misericordia, il religioso di 40 anni è accusato di spaccio di droga. L'uomo è stato prelevato dalla squadra mobile cappeggiata da Alessandro Gallo ed è poi stato messo agli arresti domiciliari dal gip Francesca Scarlatti, che ha accolto la richiesta di misura cautelare presentata dalla procura.

Parroco arrestato a Prato: "Spacciava droga"

Sorge quindi ovvia la seguente domanda: come si è arrivati a Don Francesco Spagnesi? L'indagine ha avuto inizio a fine agosto, dopo l'arresto di Alessio Regina, pratese che aveva portato un litro di Gbl dall'Olanda, detta anche la droga dello stupro. La ricostruzione da parte degli investigatori spiega che il sacerdote e il pratese avrebbero imbastito diverse feste a sfondo sessuale, pescando i vari partecipanti da un sito di incontri. La cosa più assurda è che questi festini andavano avanti da circa due anni, un dettaglio assai inquietante. Come se non bastasse, le droghe acquistate da Don Spagnesi erano "finanziate" dai soldi offerti della raccolta domenicale. 

Ora il sacerdote è accusato di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti e da qualche giorno ha lasciato gli incarichi nella Parrocchia dell'Annunciazione nel quartiere pratese della Castellina.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x