Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Euro 2020, Italia - Spagna, l'articolo spagnolo getta veleno sulla nazionale italiana

Chiellini e Bonucci mafiosi, Immobile un pagliaccio, il ritratto vergognoso della nazionale sul quotidiano spagnolo El Mundo

06 Luglio 2021

Euro 2020 Euro 2020, Italia - Spagna, l'articolo spagnolo getta veleno sulla nazionale italiana

Europei (fonte: LaPresse)

Mancano poche ore alla semifinale degli Euro 2020 tra Italia e Spagna e il clima di fermento per questa sera viene macchiato da un vergognoso articolo spagnolo che descrive con toni sprezzanti la nazionale italiana. Bonucci e Chiellini sono dei mafiosi e Immobile re delle sceneggiate nelle parole di Ricardo Colmenero per il quotidiano spagnolo El Mundo. Un articolo di opinione che rigurgita cliché e sforna cattiverie contro i giocatori italiani.

Euro 2020, Italia - Spagna, l'articolo spagnolo getta veleno sulla nazionale italiana

L'articolo comincia con una descrizione di Chiellini e Bonucci, che definisce come "due ragazzi in giacca e cravatta, dalla brutta rasatura e con le palpebre cadenti, del tipo che ti pianta le mani sul petto in un ristorante vuoto con le tovaglie a quadretti". Un ritrattino da Little Italy, quello di Colmenero, secondo lui Chiellini e Bonucci metterebbero su il muso duro "così da non far avvicinare nessuno a Donnarumma, o al tipo con il garofano all'occhiello che da solo mangia un piatto di spaghetti". Dopo questa descrizione pittoresca completamente fuori luogo, l'autore continua e scrive: "Non sono tipi abituati a vincere le partite. Sono ragazzi abituati a partecipare a funerali di vittime di crimini che hanno commesso loro stessi per porgere le condoglianze. Che Dio ci accolga da confessati". Che Colmenero abbia visto troppi film gangster italo-americani a questo punto è abbastanza evidente. Mancano una pizza e un mandolino per completare l'articolo delle banalità infondate e inappropriate.

Euro 2020, Italia - Spagna, Immobile re delle cadute finte

Inaspettatamente, si parla anche di calcio nel vergognoso articolo di Colmenero. Ripercorrendo la partita dell'Italia contro il Belgio lancia un'invettiva contro Immobile. "Sta agonizzando a terra per una ferita che sembra mortale, e miracolosamente si riprende per festeggiare il gol di Barella. Sicuramente si è trattato dell’opera di San Gennaro, che Alan Shearer – un noto commentatore inglese – ha definito “patetica” soltanto perché gli anglicani non adorano i santi”. Secondo il giornalista spagnolo, i giocatori italiani sono i re delle finte e buoni solo a lamentarsi. Ecco che Colmenero riporta le proteste di Chiellini nel quarto di finale e le riporta come "un lamento all'altezza del pianto del terzo atto del Rigoletto". Tirare in ballo l'opera nel parlare dell'Italia? Originale. 

Euro 2020, Italia - Spagna, frecciatina contro la moglie di Morata

Tirata in ballo anche Alice Campello, modella influencer e moglie di Morata, che nel quotidiano argentino Minuto Neuquén viene definita come "il tallone d'Achille" dell'attaccante spagnolo. Tutto solamente perché italiana. Presente anche un ricordo di Totò Schillaci e della sua minaccia “Ti faccio sparare”, a un calciatore avversario durante una partita nel 1990. Colmenero commenta così l'episodio: “Appena finita la carriera di calciatore, l’idea migliore che gli è venuta è stata quella di recitare in una serie televisiva interpretando un boss mafioso”.

Supporto e sostegno da parte dei fan italiani sui social media per l'ingiurioso ritratto. "Pregiudizi e luoghi comuni a go-go", commenta un utente su Facebook. "Ogni volta è la stessa storia", risponde un altro. A dispiacere è soprattutto la mancanza di rispetto dei media spagnoli per un evento che invece che dividere dovrebbe unire i due paesi.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x