Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Estate all'estero, 12 milioni di turisti stranieri scelgono l'Italia

Una statistica di Demoskopika registra una crescita del 15,3% dei i turisti in arrivo per le vacanze in Italia

16 Giugno 2021

Estate all'estero, 12 milioni di turisti stranieri scelgono l'Italia

Una statistica di Demoskopika registra una crescita del 15,3% dei i turisti in arrivo per le vacanze in Italia

In arrivo in Italia per l'estate circa 12 milioni di turisti stranieri. A un anno e mezzo dall'inizio della pandemia che ha destabilizzato il mondo, si torna finalmente a viaggiare oltre i confini del proprio stato con sempre meno restrizioni. In molti scelgono il Bel Paese per le vacanze. Si registra una crescita del 15,3% rispetto al 2020 sui pernottamenti in Italia.

Estate all'estero, 12 milioni di turisti stranieri scelgono l'Italia

Lo rivela un'indagine di Demoskopika su indicazione del Comune di Siena. La statistica prevede che nel periodo compreso tra giugno e settembre 2021 l'Italia registrerà oltre 25 milioni di pernottamenti con ben 12,3 milioni di turisti. Si muovono da Francia, Germania, Regno Unito, Spagna ma anche dagli Stati Uniti, che dopo una rapida ed efficace campagna vaccinale stanno lentamente uscendo dall'incubo Covid. Per la loro estate all'estero, i turisti che scelgono l'Italia sembrano legati al comparto alberghiero ed extra-alberghiero e decidono di viaggiare nonostante in alcuni paesi ci siano ancora coprifuoco e limitazioni alla circolazione.

Bilancio generalmente positivo secondo il ministro del turismo Massimo Garavaglia: "Dopo l'annus horribilis del 2020, l'aumento di quasi il 30% degli arrivi stranieri è un dato positivo. Va notato, però, che l'incremento del 15% delle presenze denota una contrazione del periodo di vacanza attribuibile alla crisi economica che ha colpito i redditi di tutti i turisti. Il campione in esame copre il 50% del tradizionale flusso di viaggiatori verso l'Italia (Francia-Germania-Gb-Spagna-Usa) ma ci auguriamo che il rimanente 50% risollevi le percentuali una volta chiarite alcune procedure tecniche per gli arrivi".

Sulle mete specifiche per l'estate all'estero, il 48,4% degli intervistati da Demoskopika preferisce il mare. Il 15,1% sceglie la montagna mentre il 12,3% ha scelto di optare per città d'arte, cultura e borghi. Forte anche la tipologia campagna e agriturismo, scelta dall'8% degli intervistati. Le regioni più gettonate sono Trentino Alto Adige, Toscana, Sicilia. A sorpresa anche la Lombardia

Estate all'estero, Rio: "green pass anche fuori dall'Ue"

In molti però non sono pronti a tornare a viaggiare. Il 44,6% degli intervistati decide di rinunciare alle vacanze e le motivazioni sono quasi tutte legate alla pandemia. C'è chi ha timore di viaggiare e contrarre il Covid (17,7%), chi rinuncia a causa di una impossibilità economica (14,6%) e chi invece decide di non andare in vacanza a prescindere dall'emergenza sanitaria (12,2%).

Chi decide di non partire lo fa anche a causa della scarsa chiarezza che ancora dilaga sulle misure di contenimento Covid nei diversi Paesi. A tale proposito il presidente di Demoskopica, Raffaele Rio, commenta: "Si guarda all'Italia con rinnovato interesse quale meta turistica, ma, al tempo stesso, si pretende che le scelte di consumo turistico siano accompagnate da una maggiore chiarezza dei protocolli di sicurezza, non ultima anche la decisione di estendere, ad esempio, il green pass anche fuori dal perimetro europeo ad altri paesi ritenuti "sicuri" sotto il profilo del controllo pandemico". Il green pass entrerà in vigore il 1 luglio 2021 per chi abbia completato la campagna vaccinale, per chi è guarito dal Covid, e per chi si sottoporrà a un tampone. Consentirà ai cittadini dell'Unione europea di viaggiare in libertà senza quarantena e limiti di circolazione nei paesi membri.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x