Lunedì, 27 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Truffa dell'amore: perde 250mila dollari per sposare la fidanzata, ma al matrimonio si presenta un'altra

L'uomo è stato costretto dalla fidanzata a spendere cifre esorbitanti per il matrimonio, ma lui non aveva tenuto conto di una sorpresa

10 Agosto 2021

Fidanzamento

La truffa d'amore è costata 250 mila dollari

La truffa d'amore, o "love scam" è una pratica molto diffusa legata al matrimonio, soprattutto da quando nelle nostre vite ci sono i mezzi di telecomunicazione digitale. Ma è sempre doloroso quando quello che si credeva essere l'amore della vita non solo delude da un punto di vista romantico, ma lascia con il portafogli vuoto. È quanto capitato a un uomo britannico che, innamoratosi di una ragazza ucraina, è stato coinvolto in una truffa che, senza che lui se ne accorgesse, gli ha portato via ben 250 mila dollari. Ma non solo, oltre il danno, la beffa: manipolato a dovere dalla ragazza e dai suoi familiari, con svariate scuse che prendevano in considerazione la differenza culturale dei due, l'uomo si è trovato a sposare un'altra donna, convinto che poi avrebbe trascorso la sua vita con la fidanzata ungherese.

Truffa d'amore: perde 250mila dollari per il matrimonio, ma all'altare c'è un'altra

L'amore fa perdere la testa. L'amore rende ciechi. Ma l'amore può anche rendere poveri. Molto poveri. Specie se non si presta attenzione a quanto si conosce il proprio partner. Specie se si concede senza domande di trasferire dei fondi in modo transnazionale con leggerezza. Una pillola amarissima, quella ingoiata dall'uomo inglese che si è trovato a celebrare un matrimonio farlocco che gli è costato 250 mila dollari. E adesso, non è nemmeno sposato con la donna che voleva, ha il conto in banca svuotato, e condivide la proprietà di un appartamento in Ucraina, dove nemmeno vive.

La tragicomica storia ( sì, perché nonostante possa dispiacere c'è anche qualcosa di comico nel farsi fregare in questo modo così eclatante) dell'inglese si è conclusa tra le beffe della legge ucraina, che nulla ha potuto per aiutare l'uomo truffato. L'uomo, 52 anni, lavora per una no-profit in Inghilterra e qualche anno fa ha conosciuto quella che sarebbe diventata la sua fidanzata. Lei, ucraina, di 20 anni più giovane di lui. Bionda, occhi azzurri, un passato travagliato che a lui affascina molto. Da subito i due si piacciono, si innamorano, lui va a trovarla spesso a Odessa, città dove lei vive tuttora, e intraprendono una relazione a distanza nella quale si scambiano messaggi, videochiamate e pensieri romantici. Con due matrimoni alle spalle, la donna ucraina racconta al fidanzato di non volersi più sposare con un uomo delle sue stesse origini. Vuole un uomo maturo, dice, di una nazionalità diversa. Vuole lui.

Truffa d'amore: il matrimonio che gli è costato tutto, anche la dignità

Ecco che il 52enne, in preda ai deliri d'amore, fa la proposta e decide di sposare la ragazza. La donna ucraina è felice ma ha una richiesta fondamentale: il matrimonio si dovrà svolgere in Ucraina e da parte sua lei porterà 60 invitati. Lui invece, non si deve preoccupare, ci sarà un'altra cerimonia nel Regno Unito se vorrà, ma prima è di vitale importanza che i due si sposino davanti alla famiglia di lei, così da "non farla sembrare una prostituta", come ha scritto la donna in un messaggio. I matrimoni costano molto dovunque, questo è risaputo, ma l'Ucraina è un paese dell'est che non gode di grande ricchezza. È noto invece per le diverse truffe ai danni di stranieri e per la grande corruzione dilagante. Nessuna campanella d'allarme però da parte dell'inglese, completamente innamorato della donna.

Nemmeno quando lei, durante l'organizzazione del matrimonio, pretende che prima di sposarsi l'uomo compri loro un appartamento a Odessa, dove si erano più volte incontrati. A complicare ulteriormente le cose poi, l'acquisto dovrà essere fatto immediatamente, prima del matrimonio, e non a nome della coppia di sposi, ma su nominativo di una seconda donna: la wedding planner. Secondo quanto confessato dall'uomo britannico in un'intervista per la Bbc, che ha indagato sul caso provandone la veridicità, la wedding planner della coppia sarebbe un'amica della sposa. L'appartamento costa 200mila dollari. Una cifra esorbitante considerata l'economia ucraina, ma l'uomo inglese non si insospettisce e decide di fare contenta l'amata.

A questo punto però, la futura moglie pretende che il denaro sia trasferito non sul conto di lei, ma su quello dell'amica, la wedding planner. Ma non solo, giustificando la questione come un cavillo burocratico incomprensibile, la donna è riuscita a convincere l'uomo che per stare insieme, lui avrebbe dovuto sposare proprio la wedding planner, così che potessero comprare insieme l'appartamento desiderato. Si sarebbero poi potuti separare facilmente, per poi procedere con il vero matrimonio. Ecco così che l'inglese si è trovato a celebrare un finto matrimonio, per cui aveva pagato lui e lui solamente in modo assolutamente esagerato, e ha dovuto sposare non la sua fidanzata, ma la wedding planner. Un conto salatissimo per un totale di 250 mila dollari e un epilogo tragico. L'uomo infatti è stato drogato durante la cerimonia, e si è ritrovato in un ospedale ucraino con una intossicazione. Qualcuno aveva messo una pillola nel suo drink, per farlo svenire e farlo risvegliare completamente da solo, sposato con una donna che non conosce, e con 250 mila dollari in meno sul conto bancario.

Nessun aiuto da parte delle autorità locali, non essendoci stata una coercizione fisica. L'uomo, ad oggi, si vergogna talmente tanto dell'accaduto che non lo ha raccontato alla famiglia, ma solo ai microfoni della Bbc. Una cosa è certa, la prossima volta che troverà l'amore, ci penserà bene prima di fare la fatidica domanda.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x