Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Nino Castelnuovo, biografia dell'attore protagonista dello spot Olio Cuore

Età, malattia, moglie, figli, film e biografia del cantante Nino Castelnuovo protagonista anche della pubblicità dell'Olio Cuore

07 Settembre 2021

Chi è Nino Castelnuovo, biografia dell'attore protagonista dello spot Olio Cuore

Nino Castelnuovo è morto, all'età di 84 anni, dopo essersi arreso a una lunga malattia, ecco chi è il l'attore (e all'occorrenza cantante) protagonista, tra l'altro, della pubblicità dell'Olio Cuore: età, malattia, moglie, figli, film e biografia. L'attore ha interpretato Renzo dei 'I Promessi Sposi' Rai per la regia di Sandro Bolchi. I decesso risale alla giornata di lunedì 6 settembre. La notizia è stata diffusa con un comunicato dalla famiglia, che "si chiude nel dolore per la perdita del caro Nino e richiede comprensione e riservatezza in questo momento difficile". I funerali si terranno a Roma in forma privata.

Chi è Nino Castelnuovo, biografia dell'attore spot Olio Cuore

Nino Castelnuovo, all'anagrafe Francesco Castelnuovo è nato a Lecco il 28 ottobre 1936 ed è stato un attore italiano di grande fama e popolarità. Secondogenito di quattro fratelli, Pierantonio, Clemente e Marinella, ha incominciato a lavorare ancora bambino a Castello, rione di Lecco. Dopo aver praticato la ginnastica artistica e il ballo, nel 1955 si è trasferito a Milano, dove diventa allievo della scuola del Piccolo Teatro di Milano di Giorgio Strehler.

Proprio nel Capoluogo lombardo inizia quindi a lavorare per la televisione (era il 1957, anno in cui partecipa come mimo al programma Zurlì il mago del giovedì, di Cino Tortorella. Tra i suoi compagni mimi c'erano anche Renata Padovani, Gabriella Durano Galvani, Relda Ridomi e Sergio Le Donne. Poi il suo esordio al cinema in Un maledetto imbroglio (1959) di Pietro Germi, e prosegue interpretando ruoli secondari da attore giovane in numerose pellicole, alcune delle quali anche di rilievo come Il gobbo (1960) di Carlo Lizzani e Rocco e i suoi fratelli (1960) di Luchino Visconti.

L'occasione internazionale arriva con il musical francese Les Parapluies de Cherbourg (1964) di Jacques Demy, un film interamente cantato, in cui interpreta la parte del protagonista accanto a una giovane Catherine Deneuve. Il film ottiene all'estero consensi di critica e di pubblico e vince la Palma d'oro a Cannes, ma passa quasi inosservato in Italia per la idiosincrasia del pubblico italiano nei confronti dei musical, ancor più se sottotitolati. Qualche anno più tardi Castelnuovo diverrà uno degli attori più popolari in Italia grazie al ruolo di Renzo Tramaglino nella riduzione televisiva de I promessi sposi. Questo programma è andato in onda sul primo canale della Rai nel 1967, per la regia di Sandro Bolchi.

Poi il grande ritorno in televisione, dove ha preso parte a numerosi sceneggiati che hanno fatto seguito al primo grande successo. Tra questi ricordiamo Ritratto di donna velata (1974), con Daria Nicolodi.  Recita inoltre in premiati film di tutti i tempi, Il paziente inglese (1996), nei panni dell'entusiasta archeologo italiano D'Agostino. Il pubblico lo ricorda ancora per la sua lunga carriera di atletico testimonial nella pubblicità dell'Olio Cuore, in cui veniva ripreso nell'atto di saltare una staccionata.

Nino Castelnuovo: famiglia, moglie e figli

Della sua vita famigliare si sa poco. Nel 1976 Nino ha subito una grave perdita familiare: suo fratello Pierantonio era stato picchiato a morte. Ma non è finita: nel 1994 un'altra grave perdita, quando muore in un incidente stradale l'altro fratello Clemente. 

Dalla sua relazione con l'ex attrice Danila Trebbi ha avuto un figlio nel 1992, chiamato Lorenzo. La relazione con la Trebbi è finita dopo qualche anno e l'attore si è risposato con nel 2010 con l'attrice Maria Cristina Di Nicola.

Nino Castelnuovo, malattia e causa della morte

La causa della morte di Nino Castelnuovo è stata una non meglio specificata malattia che lo tormentava da anni. Colpito da glaucoma, che lo aveva reso ipovedente. Sia lui che la sua famiglia hanno però sempre voluto mantenere il massimo riserbo sulle sue condizioni di salute.

Prima che su di lui si scatenino i soliti complottisti no-vax, è meglio specificare subito che l'attore non è morto per colpa del vaccino contro il Covid 19. Da quando c'è la pandemia, infatti, circolano mille e più notizie false. Era successo con Raffaella Carrà, con Gino Strada e poi addirittura con Mara Venier, quando è stata ricoverata per un semplice mal di denti. Quindi, lo precisiamo ancora, e che sia l'ultima volta, a causare il decesso di dell'attore non è stato il vaccino contro il Covid.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x