Venerdì, 03 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Animali in via di estinzione, diverse specie di tonno fuori dalla famigerata "lista rossa"

Segnale di speranza per il pesce più consumato al mondo. Diverse le specie di tonno fuori rischio secondo la IUCN

07 Settembre 2021

Tonno

Fonte: Unsplash

Alcune specie di tonno sono finalmente fuori dal pericolo di estinzione. È quanto ha fatto sapere l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), che ha monitorato la crescente ripopolazione di diverse specie di di tonno. Il pesce è riuscito a sfuggire la famigerata lista rossa, che classifica gli animali da "vulnerabili" a "in grave pericolo" a seconda della loro popolazione nel loro ecosistema di riferimento.

Animali in via di estinzione, diverse specie di tonno fuori dalla famigerata "lista rossa"

Ci sono più tonni in scatola che nei mari. È la triste situazione che fino a poco tempo fa caratterizzava uno dei pesci più conosciuti in tutti i mari (e in tutte le tavole) e che ha portato diverse specie di tonno a rischiare l'estinzione per produzione in massa. Ma adesso, alcuni di questi tonni sono riusciti a risalire la corrente dell'estinzione e uscirne vittoriosi. A comunicarlo è la IUCN, l'ente internazionale riconosciuto dall'ONU che analizza quali specie di animali e vegetali rischiano l'estensione. Un risultato sorprendente che riguarda uno dei pesci più consumati al mondo, che però adesso si starebbe ripopolando.

Il rapporto della IUCN è stato presentato durante il Congresso mondiale per la conservazione della natura a Marsiglia, in Francia. Come di consueto è stata pubblicata la lista rossa che include le specie in pericolo a seconda del rischio di estinzione. Per quanto riguarda il tonno, alcune specie che erano considerate a "rischio critico" (critically endangered), sono passate alla dicitura "non destano preoccupazione" (least concern). Dopo ben 10 anni, le specie in pericolo indicate nel rapporto dal 2011 a oggi passano finalmente fuori dalla lista rossa e lasciano ben sperare scienziati e attivisti ambientali. Le specie di tonno che rischiavano grosso erano il tonno rosso  (Thunnus thynnus), che conosciamo più comunemente come tonno a pinna blu, il famosissimo (e richiestissimo) tonno a pinna gialla (Thunnus alacares), ma anche il pregiato tonno bianco, conosciuto anche come alalunga per via della sua forma particolare (Thunnus alalunga). Rimane in disparte solamente il tonno rosso del sud, che fa parte dell'emisfero australe. Per lui, un piccolo salto di qualità da "gravemente in pericolo" a "in pericolo" all'interno della lista.

I tonni si salvano dal rischio estinzione. Lo sgomento degli scienziati: "Merito della pesca sostenibile"

Il nuovo rapporto della IUCN festeggia la notizia ma tiene i riflettori puntati sul mondo marino. A causa del riscaldamento globale infatti la pressione sugli oceani e sulla fauna marina è destinata a crescere, e la cosa preoccupa non poco i biologi marini. Nella lista rossa ci sono infatti ancora quasi 39mila specie di piante e animali che sono a rischio estinzione e secondo le analisi della IUCN il 37 per cento di squali e razze è a rischio a causa dell'intervento umano, sia esso in forma di pesca o di inquinamento.

Da riconoscere però sono gli sforzi impiegati negli ultimi dieci anni nella lotta contro la pesca illegale, utile particolarmente per controllare il mercato del tonno, che fino a qualche tempo fa era diventato un caso a livello internazionale. La pesca sostenibile è dunque la via verso la salvezza per molte specie marine, che oltre a dovere avere a che fare con l'innalzamento dei mari e l'aumento della temperatura delle acque, hanno negli esseri umani il loro vero nemico.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x