Venerdì, 21 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Durigon vuole parco intitolato a Mussolini, Letta: "Via dal Governo"

Il sottosegretario della Lega ha proposto di intitolare il parco di Latina non più ai giudici Falcone e Borsellino ma ad Arnaldo Mussolini. Ira di Pd, M5s e Sinistra italiana

10 Agosto 2021

Durigon vuole parco intitolata a Mussolini, Letta: "Via dal Governo"

Fonte: lapresse.it

“Le affermazioni di Durigon sono incompatibili con la presenza al governo”, ha detto il segretario del Pd Enrico Letta. Il sottosegretario leghista all’Economia ha affermato di volere intitolare ad Arnaldo Mussolini il parco Falcone e Borsellino di Latina. La "condanna delle frasi di Durigon è forte, perché disconoscono i valori anti fascisti su cui si fonda la Repubblica e offendono la memoria di due eroi come Falcone e Borsellino”, sottolineano fonti dem che poi confermano che "l’orientamento" del Pd è quello di votare la mozione di sfiducia del M5S al sottosegretario leghista, una questione che comunque "si vedrà alla ripresa dei lavori parlamentari".

Durigon vuole piazza intitolata a Mussolini, Letta: "Faccia un passo indietro"

"Un passo indietro da parte del sottosegretario Durigon" è stato chiesto stamane dal ministro dell’Agricoltura, Stefano Patuanelli. "Non più ai giudici Falcone e Borsellino uccisi dalla mafia, ma ad Arnaldo Mussolini, fratello del duce", aveva detto Durigon, mandando su tutte le furie Patuanelli: "Intollerabile ciò che ha detto il sottosegretario Durigon e non compatibile con la sua permanenza nel Governo. Io mi auguro non si arrivi alla mozione di sfiducia: credo sarà necessario appunto un passo indietro di Durigon".

“Le parole del sottosegretario leghista all’Economia, Claudio Durigon, non solo sono offensive ma sconcertanti - afferma la capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Costituzionali alla Camera, Vittoria Baldino -. La sua proposta di cancellare i nomi di Falcone e Borsellino dal parco di Latina per intitolarlo invece al fratello di Mussolini sono incompatibili con la sua permanenza all’interno del governo”. “Come già ribadito dal presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, è aberrante voler cancellare anni di lotta alla mafia e Durigon faccia immediatamente un passo indietro. Non può far parte del Governo e auspichiamo quindi che anche gli altri gruppi politici seguano la linea del Movimento 5 Stelle, votando la nostra mozione di sfiducia", conclude.

Scrive su Twitter Elio Vito, deputato di Forza Italia: "Voterò la mozione di sfiducia a Durigon presentata dal M5S. Perché l’antifascismo è un valore fondante la Repubblica e perché non possiamo pubblicare ogni anno foto di Falcone e Borsellino e poi restare indifferenti. Spero di non essere il solo in FI".

Infine il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni insiste: "Si estende sempre più l’arco di forze che chiede le dimissioni del sottosegretario Durigon dal governo. Dimissioni ancora più motivate dopo le sciocchezze dette sul fratello di Mussolini. Ora - conclude Fratoianni - la mozione di sfiducia è l’unico strumento per ridare un minimo di dignità".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x