Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

politica

Elezioni: dopo Conte anche Renzi freddo su Ulivo, ma Letta tira dritto ‘uniti si vince’/Adnkronos

09 Ottobre 2021

Roma, 9 ott. (Adnkronos) - Non montarsi la testa e umiltà. E poi unità e allargare la coalizione. Enrico Letta, lo va ripetendo da giorni ai dirigenti del Pd, e oggi lo ha ribadito in una lettera ai militanti dem pubblicata su Fb. "Abbiamo dimostrato che le destre si possono battere: si vince se si allarga la coalizione e si portano avanti proposte concrete, offrendo ai cittadini soluzioni e candidati credibili", rimarca il segretario del Pd.

Una ricetta per i ballottaggi di domenica e lunedì prossimo ma anche per il futuro. "Il mio compito ora è persuadere che stare insieme è l'unico modo per vincere oggi i ballottaggi e domani le elezioni". Letta il 'federatore', insomma, tira dritto nonostante la freddezza dei potenziali partner di coalizione. Prima Giuseppe Conte con la battuta sui 5 Stelle che non sono un ramo dell'Ulivo. Oggi poi, dal versante opposto, Matteo Renzi. "Il richiamo alla stagione politica dell'Ulivo, mi pare trasudi più nostalgia che futuro. Venticinque anni fa c'era un mondo diverso, un'Italia diversa, una legge elettorale diversa", dice il leader Iv in un'intervista.

La legge elettorale, tema di possibile confronto nei prossimi mesi. Anche all'interno dello stesso Pd le formule sono diverse. Se Nicola Zingaretti scrive: "Nuove alleanze, larghe, in un sistema maggioritario, è l'unico modo per opporsi e vincere contro le destre". Il coordinatore dei sindaci dem, Matteo Ricci, guarda invece al proporzionale: "Credo che dopo i ballottaggi dovremo verificare se esistono le possibilità di riaprire il cantiere della legge elettorale, puntando a un proporzionale con sbarramento al 5%".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x