Sabato, 25 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mini E-Classic: il passato diventa green

Toys 4 Boys ha debuttato a Top Marques con l’anteprima di un modello che vedrà la luce nel corso dell’estate e che arriverà in produzione nel mese di settembre.

Di Luca Talotta

12 Giugno 2022

Mini E-Classic: il passato diventa green

Toys 4 Boys ha debuttato a Top Marques (Montecarlo 9 – 12 giugno) con l’anteprima di un modello che vedrà la luce nel corso dell’estate e che arriverà in produzione nel mese di settembre. Il neonato brand della galassia Aznom Automotive si propone di lanciare sul mercato piccole serie di autovetture uniche per filosofia, soluzioni tecniche e raffinatezza stilistica, dedicandosi in special modo ad attività “restomod” e upgrade speciali per vetture già esistenti.

Mini E-Classic, tutto quello che bisogna sapere

Il “gioiellino” con cui Toys 4 Boys fa il suo ingresso in società si chiama Mini E-Classic e permette a Aznom Automotive di allargare il suo raggio d’azione alle vetture totalmente elettrificate, aprendo un ponte tra il passato iconico delle Mini Cooper e il presente “green” delle vetture elettriche. Il lavoro è partito da una Mini Mk5, convertita in 100% electric con l’installazione del sistema Retrofit 45 KW e di batterie ILifePo 14 KWH - DM219. In questo allestimento le Mini elettrificate da Aznom sono capaci di un’autonomia di 140 chilometri, più che sufficienti per un uso cittadino e per piccoli spostamenti. L’allestimento denominato E-Classic, ispirato alla mitica versione da rally degli anni “60 del secolo scorso, presenta interni in pelle e Alcantara e tre differenti modalità d’uso “eco - normal -sport”.Più avanti arriverà una seconda versione, chiamata Cote d’Azur. Basata su una “british open”, con tetto totalmente apribile, offrirà un’estetica più fashion, chiaramente ispirata alla Riviera francese. Esternamente l’auto sarà color Turchese “Tiffany” mentre gli interni saranno in pelle e tessuto. Nella versione Cote d’Azur le modalità di marcia saranno soltanto “eco – normal”. Da segnalare inoltre che entrambi gli allestimenti presenteranno fari led e strumentazione digitale.Il kit di elettrificazione è applicabile a tutte le Mini prodotte dal 1982 in poi… ma, attenzione, il sistema di elettrificazione targato Aznom verrà sviluppato, oltre che per Mini, per numerose altre vetture del passato.

Chi è Aznom Automotive

Fondato nel 2006 da Marcello Meregalli, AZNOM è uno studio multidisciplinare di design e comunicazione con sede a Monza. Da allora la Business Unit Aznom Automotive è attiva nella personalizzazione di vetture di serie e nella creazione di vetture one-off o in serie limitata. Oggetti esclusivi e di altissima qualità sotto ogni punto di vista, tra le quali si è segnalata l’imponente Palladium, presentata a fine 2020. Oggi Aznom Automotive è ormai una realtà consolidata, strutturata su di un’ampia “factory” di oltre 5.000 metri quadrati. Con il passare degli anni l’azienda ha ampliato il suo orizzonte grazie all’ingresso nelle società Monza Garage (2014) e Monzatech (2016). La prima, oltre ad importare in Italia i modelli Radical, offre ai propri clienti la gestione e l’assistenza iper-professionale delle loro vetture sportive e racing, sia in sede che in pista. Monzatech è invece un centro di ricerca ingegneristica, che ha brevettato alcune soluzioni e prodotti innovativi di grandissimo contenuto tecnologico, tra i quali spicca IEC (Intelligent Engine Cooling), un sistema elettronico di controllo e gestione “intelligente” della temperatura dei liquidi di raffreddamento.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x