Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Marc Marquez, torna la diplopia. La sua stagione è a rischio?

Dopo la caduta nel warm up della seconda gara stagionale in Indonesia il campione spagnolo di motoGP ha accusato per la terza volta il problema alla vista e ora è costretto a fermarsi di nuovo, dopo l’ultimo stop lo scorso novembre

22 Marzo 2022

Marc Marquez, torna la diplopia. La sua stagione è a rischio?

Nuovo stop per Marc Marquez, ancora una volta fermato dalla diplopia. Dopo la brutta caduta nelle prove libere del secondo gran premio stagionale in Indonesia, durante il rientro in Spagna il pilota ha accusato nuovamente il problema alla vista manifestatosi in diverse occasioni e che lo aveva costretto a fermarsi l’ultima volta lo scorso novembre. La ricaduta rischia di compromettere sul nascere le ambizioni dello spagnolo nella stagione appena cominciata: non si conoscono, infatti, i tempi di recupero. La Honda, il team per cui corre Marquez, ha annunciato in un comunicato che nuovi accertamenti sono previsti la prossima settimana.

Marquez e il problema alla vista. Stagione a rischio. Cos’è la diplopia

Non c’è pace per Marc Marquez. Il sei volte campione del Mondo di motoGp è costretto ancora una volta a fermarsi a causa della diplopia, un problema alla vista per cui ogni oggetto viene percepito come doppio. Dopo la caduta nel warm up in Indonesia, in cui aveva subito una commozione cerebrale, di ritorno in Spagna il campione ha cominciato ad avvertire problemi alla vista. La visita medica a Barcellona ha confermato la ricaduta della malattia comparsa l’ultima volta lo scorso novembre. Il problema, ha spiegato l’oculista Dalmau, è causato “da una recidiva di paralisi del quarto nervo destro, con un coinvolgimento minore di quello che avvenuta nell’infortunio nel novembre 2021”.

Marquez si sottoporrà a nuovi accertamenti la prossima settimana. Non sono ancora noti i tempi di recupero ma a questo punto la sua stagione sembra già compromessa. La diplopia, infatti, richiede un lungo periodo di inattività e non è possibile stabilire tempi certi per il rientro in pista. Continua quindi il periodo stregato per lo spagnolo, che dopo quattro titoli Mondiali di fila tra il 2016 e il 2019 è stato perseguitato dalla sfortuna. Prima la rottura dell’omero del braccio destro, con numerosi problemi e una serie di interventi chirurgici. Poi la diplopia, che lo ha costretto a fermarsi già altre due volte. A questo punto i dubbi sul prosieguo della carriera del motociclista si fanno sempre più concreti.

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x