Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Valentino Rossi annuncia il ritiro: "Mi dispiace un sacco, è stato bello"

Il Doc: "Non correrò con la moto, una cosa che ho fatto più o meno per gli ultimi 30 anni, è stato molto, molto bello"

05 Agosto 2021

Valentino Rossi annuncia il ritiro: "Mi dispiace un sacco, è stato bello"

Fonte: lapresse.it

Valentino Rossi ha annunciato il ritiro. "Mi dispiace un sacco, avrei voluto correre altri 20-25 anni ma purtroppo non è possibile - ha detto il Dottore in Austria -. Però è stato bello, ci sono stati momenti indimenticabili in cui mi sono divertito un sacco, questo me la porterò sempre. Dall'anno prossimo la mia vita cambierà. Non correrò con la moto, una cosa che ho fatto più o meno per gli ultimi 30 anni, è stato molto, molto bello".

Valentino Rossi annuncia il ritiro: "Mi dispiace un sacco"

 In 26 di motomondiale stagioni il Doc. ha vinto 9 titoli (5 consecutivi, tra il 2001 e il 2005), 115 gp ed è stato per 235 volte sul podio, mentre sono 65 le pole. A 42 anni e mezzo, dunque, Valentino è pronto ad appendere il casco al chiodo alla fine di questa stagione. L'ultima gara a Valencia, il 14 novembre 2021. "Ho deciso di ritirarmi a fine stagione", ha confermato in conferenza stampa dal circuito austriaco di Spielberg, dove domenica si corre il Gran Premio di Stiria. "Mi dispiace un sacco, avrei voluto correre altri 20-25 anni ma purtroppo non è possibile. Però è stato bello, molto bello", ha detto il leggendario pilota italiano visibilmente commosso.

E Valentino è veramente una leggenda delle due ruote. Non è retorica. Ha esordito in Malesia il 31 marzo nel 1996, con un'Aprilia 125. Il primo successo 5 mesi dopo, a Brno. Poi un titolo nel '97, poi ancora con Noale e la 250 nel '99, il salto in 500 con la Honda e il trionfo nel 2001, con 11 gp vinti!. Ha avuto tanti "nemici", sportivi, si intende. Tra loro Biaggi, Gibernau, Stoner, Lorenzo, Marquez. Dato che siamo in tema di Olimpiadi, facciamo presente che, se il motomondiale fosse ammesso, Valentino avrebbe partecipato a ben 7 edizioni dei Giochi. Impossibile calcolare però le medaglie che avrebbe vinto,.

"Per continuare a correre ho bisogno di divertirmi, cioè: essere competitivo", aveva raccontato il Doc. a La Repubblica qualche mese fa. "Non dico vincere qualche corsa, ma almeno provarci: finire tra i primi 5. Vediamo come va la prima parte della stagione, in estate deciderò". Ma è andata male: 17 piccoli punti, 19° in classifica. Miglior risultato al Mugello, quando ha chiuso al 10° posto. "Però il livello tecnico e fisico dei miei avversari si è alzato in maniera incredibile. La tecnologia ha ulteriormente limato le differenze, ogni domenica c'è da capire quale gomma sarà più performante".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x