Giovedì, 28 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

MIMO 2021, un inno alla mobilità di oggi e di domani. Levy: "Riparte l'automotive e con lui l'Italia"

La Russa, Presidente di Aci Milano a Il Giornale d'Italia: "Celebriamo la nostra storia e i nostri campioni. Venerdì sveleremo un monumento in onore di Alberto Ascari"

Di Cristina Gatti

08 Giugno 2021

MIMO, press conference

Nel 2021 MIMOMilano Monza Motor Show 2021, si trasforma presentandosi come un vero e proprio inno alla mobilità, di oggi e di domani. Con più di 100 installazioni ad accesso libero e gratuito, nel rispetto delle normative vigenti, MIMO allestirà il centro di Milano dal 10 al 13 giugno 2021, scattando una fotografia allo stato dell’industria automotive contemporaneo: una passeggiata tra i più evoluti ritrovati della tecnologia del trasporto automobilistico e motociclistico che da piazza San Babila accompagna i passanti fino al Castello Sforzesco, mettendo su pedane la personale interpretazione che ne fanno i costruttori di tutto il mondo.

MIMO 2021 si presenta, in oltre, in una rinnovata veste tecnologica che permette di vivere l'esperienza in completa sicurezza; con i modelli esposti su pedane corredate ognuna da un codice QR in grado di sostituire l’interazione tra pubblico e personale. Ogni codice QR, stampato in grande in modo da essere inquadrabile anche a distanza, rimanderà alla pagina specifica del modello con schede tecniche, immagini, video e link al sito ufficiale, al configuratore e ai test drive. E la tecnologia non solo aiuterà le persone in presenza, ma porterà le installazioni nelle case di tutti gli italiani grazie alle immagini e ai video caricati in tempo reale.

MIMO 2021, il Presidente Andrea Levy a Il Giornale d'Italia: "Riparte il settore dell'automotive e con lui l'Italia"

Andrea Levy, Presidente MIMO 2021 a Il Giornale d'Italia: "È stata una sfida per noi, per la Regione Lombardia, per i comuni di Milano e di Mondi e per Aci. È motivo d'orgoglio per il territorio MIMO 2021 che ospiterà oltre 60 case automobilistiche puntando sul nuovo format della semplicità e della sicurezza. Ci saranno circa cento pedane sparse per Milano corredate di un QR Code che regolerà le interazioni con il pubblico in un dialogo virtuale. Ci saranno una decina di anteprime mondiali e una ventina di anteprima nazionali che dal 10 al 13 giugno saranno gratuitamente visibili tra le strade della città. È un MIMO semplificato ma di grande qualità internazionale. Ci auguriamo che sia la ripartenza per il settore dell'automotive, per il territorio e per l'Italia intera".

MIMO 2021. Geronimo La Russa, Presidente di Aci Milano a Il Giornale d'Italia: "MIMO genera visibilità e ripartenza per la città di Milano"

"Ci abbiamo creduto fin dall'inizio e siamo stati al fianco di Andrea Levy per la buona riuscita di questa manifestazione "- dichiara Geronimo La Russa, Presidente di Aci Milano a Il Giornale d'Italia - "Noi dobbiamo fare in modo che la manifestazione venga conosciuta sempre da più persone e attiri il maggior numero di appassionati possibili. Il mondo dell'Automotive è un mondo molto importante che accumuna aziende, posti di lavoro, manifattura, innovazione, design, tutte eccellenze del nostro territorio, del territorio di Milano e di Monza, che in questa manifestazione vengono unite per generare un grande valore aggiunto. Ci sembrava giusto all'interno di questa grande manifestazione dedicare un momento alla nostra storia, alla storia di Alberto Ascari, l'ultimo campione del mondo di Formula 1 italiano e tra l'altro era anche milanese. Venerdì mattina sveleremo un monumento in sua memoria presso largo Ascari in zona Romolo, una zona in grande evoluzione. Milano ha fortemente voluto questo monumento e questo ricordo perché è giusto celebrare la nostra storia e i nostri campioni. L'impatto sulla città di Milano è molto ampio, genererà visibilità per la città, è un segnale di grande ripartenza, attirerà il pubblico ovviamente, i tanti appassionati e le tante case automobilistiche che su questo territorio investono, in questo momento in questo periodo particolare, era necessario dare un segnale di ripartenza e di ritornare ad una certa normalità e Mimo in questo contribuirà e siamo falici di fare la nostra parte".  

MIMO 2021, Augusto Raggi (Enel X Italia) a Il Giornale d'Italia: "Viviamo la rivoluzione della mobilità elettrica"

"Siamo davvero molto contenti di essere qui come Enel X prima di tutto perché è un momento di ripartenza, con la sostenibilità e con la mobilità elettrica" - afferma ai microfoni de Il Giornale d'Italia Augusto Raggi (Enel X Italia): "Il ruolo di Enel X è quello di elettrificare il Paese e quindi anche questo Salone e siamo molto contenti perché abbiamo visto che c'è una vera e propria rivoluzione in atto che è quella della mobilità elettrica, per questo motivo ci sono dei fattori abilitanti che sono quello di avere più colonnine possibili, di caricare più velocemente l'auto, di avere un'autonomia più alta nelle batterie. Questo permette di cavalcare questa rivoluzione, la rivoluzione sostenibile che dà convenienza e dà Customer Experience ai nostri clienti. Abbiamo tanti progetti, quello più importante è di infrastrutturare l'Italia con colonnine ad alta ricarica, sostanzialmente è importante permettere ad un cliente di ricaricare il 20 minuti l'80% della ricarica dell'automobile, questo permette di avvicinare la sua esperienza di ricarica ad un'esperienza normale di ricarica a combustione". 

MIMO 2021. Fabrizio Sala, Assessore Regione Lombardia a Il Giornale d'Italia: "MIMO rilancia l'economia della Regione"


Fabrizio Sala, Assessore all'innovazione e alla ricerca di Regione Lombardia a Il Giornale d'Italia: "Abbiamo finanziato MIMO 2021 in questo momento così importante che stiamo vivendo, il momento della rinascita, il momento della libertà. Torniamo ad essere liberi e torniamo a fare quello che ci piace e che siamo capaci di fare. Oggi con l'annuncio di MIMO riparte il mondo delle auto e con esso si segna un importante passo anche nella ripresa della Regione. Il dualismo Milano-Monza è infatti un passo importante per la nostra economia poiché parliamo di uno dei settori trainanti della nostra regione. Lanciamo un messaggio di ripartenza, di rinascita, di vicinanza al territorio e di rilancio perché ci aspettiamo che arrivi in una fase molto positiva sia a livello sociale sia economico". 

MIMO 2021. Martinazzoli (Milano & Partners) a Il Giornale d'Italia: "MIMO valorizza la vocazione turistica di Milano"


Martinazzoli, Direttore Generale di Milano & Partners a Il Giornale d'Italia: “MIMO 2021 è una grande occasione di ripartenza per la città di Milano e per il territorio per valorizzare la propria vocazione turistica e la grande capacità organizzativa. Milano ha il 30% dei suoi visitatori legati al mondo fieristico quindi per noi è importante ripartire da eventi quali MIMO che possano muovere migliaia di persone sul territorio. Milano è aperta peri visitatori e per il business”.

MIMO 2021. Arbizzoni, Assessore allo sport Comune di Monza a Il Giornale d'Italia: " La mobilità al centro della ripartenza"

Andrea Arbizzoni, Assessore allo Sport del Comune di Monza ai microfoni de Il Giornale d'Italia: "MIMO riparte con una grande iniezioni di ottimismo, di fiducia verso una vera e propria ripartenza. L'anno scorso c'eravamo fermati per ovvi motivi ma finalmente si vede la luce in fondo al tunnel, è una grande occasione e devo dire che finalmente si è fatto gioco di squadra, ormai la Lombardia è in grado di fare un buon metodo di lavoro. Si sono messi insieme due enti istituzionali come il Comune di Monza e il Comune di Milano, Regione Lombardia, Aci e la grande intuizione che ha avuto Andrea Levy. Questo è un progetto innovativo, che ha come tema fondamentale il tema dell'elettricità, dell'auto elettrica e quindi il tema della mobilità al centro di questa iniziativa. Noi siamo particolarmente orgogliosi di farne parte insieme al Comune di Milano e finalmente si riparte, quindi accendiamo i motori, innestiamo la marcia e partiamo. Una ripartenza sia per i Comuni, per la Regione, per l'auto, l'automotive, per tutta la filiera che c'è dietro, per tutti quelli che lavorano per l'auto. Il tema centrale dopo questa pandemia, è il cercare di riappropriarci in maniera diversa degli spazi, cercare di trovare delle nuove formule di mobilità, questo è al centro di questa iniziativa che è un'anteprima di fatto perché inizialmente il progetto era molto più ambizioso, ma noi non ci fermiamo sappiamo la grande capacità, la grande visione del futuro di Andrea Levy, sappiamo che questa è solo un'anteprima per portarla avanti l'anno prossimo, nei cento anni del tempio della velocità." 

MIMO 2021, un inno alla mobilità di oggi e di domani. Levy: "Riparte l'automotive e con lui l'Italia"

MIMO adatta il suo format per raccontare il settore automotive con una passeggiata all’aperto, lungo la quale oltre 60 brand costruttori dialogheranno con i passanti attraverso le loro opere, e gli permetteranno di apprezzare simboli di massima espressione tecnologica in termini di sostenibilità, sicurezza e comfort, design e performance.

Un dialogo virtuale e rispettoso delle distanze, possibile grazie alla tecnologia dei QR code posti su ogni pedana che permetteranno agli interessati di visualizzare la pagina riservata ad ogni modello, con schede tecniche, immagini, video e link per contattare le case costruttrici. La tecnologia aiuterà non solo i presenti, ma porterà le installazioni del MIMO nelle case di tutti gli italiani grazie alle immagini e ai video caricati sul sito internet.

Le installazioni di 63 brand saranno poste all’aperto nel centro di Milano in un’ideale passeggiata per il pubblico che, partendo da piazza Duomo, troverà la prima anteprima mondiale, sulla pedana n. 1, la prima firmata Bugatti, il cui nome verrà svelato all’inaugurazione del MIMO.

A seguire, proseguendo attorno alla Cattedrale: la world premiere Bugatti Bolide, Bugatti Chiron Pur Sport, Bugatti Chiron Sport, Lamborghini Sian Coupé e Lamborghini Huracàn STO, Audi RS e-tron GT, l’anteprima mondiale Ducati con un modello che sarà reso noto nelle prossime ore, e la CUPRA Formentor e-HYBRID. Continuando la passeggiata: l’anteprima Porsche Taycan Cross Turismo, Bentley Bentayga First Edition V8, l’anteprima McLaren Artura, SEAT Nuova Leon e-HYBRID, Suzuki Across, le anteprime mondiali DR 6.0 e DR 5.0, la premiere EVO3, la world premiere Pambuffetti PJ-01, Renault Arkana, l’anteprima nazionale Hyundai Bayon, Land Rover Defender 90,  Lexus UX300-e, Toyota Yaris cross, l’anteprima Peugeot 308 Plug-In Hybrid, Opel Mokka-e, la premiere Jeep Wrangler 4xe, Fiat 500e 3+1, DS9 E-Tense Ibrido Plug-in, Citroën E-C4 100% Electric, Alfa Romeo Giulia GTAm, Maserati Levante Trofeo nell’esclusivo allestimento Fuoriserie, Ferrari Portofino M.

La pedana n. 35 ospiterà un’altra importante anteprima mondiale, la Pagani Huayra R, e a seguire Pagani Huayra Roadster BC, Pagani Huayra Imola. Un’anteprima nazionale apre la serie di modelli esposti nel sagrato, tutte novità assolute: Hyundai Ioniq 5. Seguono l’anteprima BMW iX, la premiere KIA EV6, Ford Mustang Mach-e, MINI Nuova Mini Full Electric, Mazda MX-30, MG EHS Plug-In Hybrid, l’anteprima ŠKODA ENYAQ SportLine iV. Ha scelto il MIMO per la sua anteprima mondiale anche la CUPRA Born, esposta alla pedana n. 46, seguita da Audi Q4 e-tron e dall’anteprima Volkswagen ID.4 GTX.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x