Mercoledì, 20 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Volkswagen Veicoli Commerciali, nuova divisione aziendale per i servizi di mobilità e guida autonoma

Entro due anni la gamma dei veicoli commerciali verrà completamente rinnovata e ampliata

31 Marzo 2021

Volkswagen

La pandemia da COVID-19 ha avuto un impatto di vasta portata sull’attività dello scorso anno di Volkswagen Veicoli Commerciali. Da un lato abbiamo avuto il fenomeno dei lockdown nei principali mercati, grandi sfide affrontate dai fornitori e riluttanza a investire da parte dei Clienti. Dall’altro, ha sottolineato Carsten Intra, i veicoli di Volkswagen Veicoli Commerciali hanno un’importanza centrale soprattutto in un periodo come questo: “I nostri veicoli consegnano merci importanti, sono sulla strada come officine mobili, trasportano personale medico e forze di polizia dove serve il loro intervento. Lo ha dimostrato in particolare l’anno appena conclusosi: con i nostri veicoli e i nostri servizi siamo una componente importante del sistema. Questo significa per me ‘essere utili’, essere al servizio delle persone e della società”, ha spiegato il Presidente del Consiglio di Amministrazione nella conferenza stampa annuale svoltasi in modalità digitale. 

Nel 2020, Volkswagen Veicoli Commerciali ha presentato la versione completamente nuova del Caddy, che è stata resa disponibile presso i Concessionari alla fine dell’anno. Costruito sulla base della piattaforma modulare MQB del Gruppo, oggi il Caddy offre comfort di marcia, sistemi di assistenza e infotainment a un livello assolutamente inedito in questo segmento. Amplia inoltre l’offerta di minicamper con Caddy California, affiancando il Grand California sulla base del Crafter e l’amata gamma T. Sulla base del Caddy, Volkswagen Veicoli Commerciali produrrà anche un city van per Ford; l’avvio della produzione nello stabilimento di Poznań è previsto per il 2022. Entro poche settimane Volkswagen Veicoli Commerciali presenterà il Multivan, che prevede fin dall’inizio anche una versione ibrida plug-in: questo modello amplia l’offerta nel segmento dei van, perché la gamma continuerà ad avvalersi dell’attuale T6.1 come robusto veicolo commerciale e a trazione integrale. Intra: “Si tratta di un cambio di paradigma nel nostro ‘mondo Bulli’. Abbiamo sviluppato senza porci limiti un concept di grande successo: il comfort e le dimensioni di un’autovettura uniti allo spazio a disposizione e alla versatilità di un van”. Il prossimo anno vedrà poi il debutto del modello completamente elettrico ID. BUZZ, nelle versioni People Mover e Cargo – l’iconico Bulli del futuro costruito ad Hannover. Intra ha allo stesso tempo confermato il debutto del modello nel mercato USA.

Il prossimo anno seguirà anche il nuovo Amarok, frutto della cooperazione con Ford. Con un nuovo schizzo del design, il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Veicoli Commerciali sottolinea un’ambizione chiara: “Non sarà solo un fantastico pick-up. Sarà anche un autentico Volkswagen – sarà firmato VW in termini sia tecnici che di design”.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x