Domenica, 01 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

SEAT Ibiza e Arona si rinnovano rafforzando identità e tecnologia

Rinnovate nel design e arricchite nelle tecnologie per la sicurezza, SEAT Ibiza e Arona confermano l’appeal per i giovani e le motorizzazioni a benzina e metano

20 Luglio 2021

SEAT Ibiza e Arona, hatckback e SUV di segmento B, hanno una clientela di dieci anni inferiore rispetto alle concorrenti. Intorno a questo dato rilevante è stato cucito il restyling della compatta SEAT più venduta di sempre Ibiza, e dell’emergente B-SUV Arona.

 

Ibiza è la SEAT più venduta di sempre: con oltre 6 milioni di esemplari prodotti dalla prima serie del 1984, disegnata da Giorgetto Giugiaro ed equipaggiata con i motori “System Porsche”, fino a oggi. La nuova SEAT Ibiza con questo restyling monta i fari a LED sin dall’equipaggiamento d’attacco e sfoggia una nuova aggraziata scritta in corsivo col nome sul portellone, seguendo la linea recentemente tracciata dalle sorelle maggiori. Negli interni le modifiche sono più sostanziali, anche quelle che non si vedono, come il collegamento wireless agli smartphone attraverso Apple CarPlay o Android Auto.

SEAT Arona, nata nell’autunno del 2017 ma che può già contare 400.000 esemplari venduti, sfoggia un look più scultoreo, in particolare con l’inserimento del nuovo allestimento Xperience dall’aspetto più robusto e outdoor. Anche Arona si fregia dell’originale nome in corsivo sul portellone che contrasta con gli stilemi spigolosi e le linee nette che contraddistinguono il B-SUV di Barcellona. Anche lei ha nuovi interni all’insegna della digitalizzazione, con prese d’aria a cornici illuminate e schermo di maggiori dimensioni al centro della plancia.

Sempre tra i dettagli tecnologici nascosti, c’è la nuova interfaccia vocale che si attiva attraverso la richiesta “Hola Hola”, in grado di interpretare le domande in stile “Alexa” utilizzando semplicemente il linguaggio naturale. Fa parte dell’evoluzione sistema di connettività SEAT Connect, già implementato sui modelli precedenti e ora ulteriormente evoluto. Aggiornati e adeguati alle più recenti tecnologie anche i sistemi di assistenza alla guida ADAS, che raggiungono il massimo attualmente consentito dalla legge: il livello 2 di guida autonoma.

SEAT è tra i primi marchi ad aver proposto tecnologie avanzate di interfaccia uomo-macchina proprio per rafforzare il già ottimo rapporto con la giovane clientela. Ibiza e Arona, infatti, sono scelte da una clientela mediamente di dieci anni più giovane rispetto alla concorrenza.

La Casa spagnola resta fedele alle moderne motorizzazioni 3 o quattro cilindri con cambi manuali o automatici a doppia frizione DSG, con potenze che variano dagli 80 ai 150 CV per l’Ibiza e da 95 a 150 CV per l’Arona. Resta coerentemente confermata su entrambe la brillante unità turbo a metano da 90 CV che segue la costante crescita della rete distributiva in Italia. Anche se molte case hanno deciso di abbandonare questa soluzione, SEAT la ritiene comunque ancora molto valida per abbattere non tanto e non solo le emissioni, ma anche per ridurre sensibilmente i costi d’esercizio, dettaglio per nulla trascurabile per il pubblico giovane, particolarmente attento al portafogli. L’attuale rete si compone di 1.500 distributori in tutta Italia con altri 150 in arrivo da SNAM. Inoltre, il metano è l’unico carburante alternativo che può essere distribuito anche attraverso colonnine Self-service.

 Entrambe mantengono invariato il listino precedete, rafforzandone il valore con i nuovi contenuti introdotti. SEAT Ibiza e Arona saranno nelle concessionarie italiane a partire dal mese di agosto, e sono già ordinabili adesso.

SEAT Ibiza è in vendita a partire da 13.900 euro oppure con 119 euro/mese e un “gettone” d’ingresso di 3.100 euro, spesso equivalente se non inferiore alla quotazione dell’usato da “dare dentro”. SEAT Arona parte da 16.000 euro o 139 euro/mese, con un costo iniziale di soli 3.200 euro. Originale e già utilizzata da molti acquirenti, la promozione che consente di provare la vettura per un mese, senza impegno e senza penali.

R.T. 

 

 

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x