Martedì, 27 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Lavoro,Capone (Ugl): trasformare Rdc in reddito di responsabilità

Superare la fase puramente assistenziale

20 Settembre 2022

Roma, 20 set. (askanews) - Trasformare il reddito di cittadinanza in reddito di responsabilità con l'obiettivo di rilanciare l'occupazione in un momento difficile per l'Italia. E' questa l'idea lanciata dal segretario generale dell'Ugl, Paolo Capone, in occasione dell'ultima tappa del tour nazionale 'Vota per il lavoro', organizzato dal sindacato.

"Diciamo che ci avviciniamo ad un momento molto difficile per il Paese con delle prospettive economiche che ancora dovremo verificare bene, ma non sono particolarmente positive. E su questo s'inserirà una difficoltà per il mondo del lavoro. Credo che sia necessario, quindi, passare dalla fase assistenziale del reddito di cittadinanza che ha svolto una funzione comunque importante nel dare la possibilità di sopravvivenza a moltissime persone e farlo diventare un reddito di responsabilità, dove la responsabilità del percettore del reddito è quella d'impegnarsi ad entrare in un percorso di formazione e di lavoro. Dall'altra parte la responsabilità del sistema e del Paese è quella di trovargli un'occasione. Ecco, per fare tutto questo, bisogna uscire fuori dall'ipocrisia che solo il pubblico può fare il matching tra domanda e offerta e bisognerebbe dare alle società private la possibilità d'intervenire direttamente".

Numeri alla mano, il segretario dell'Ugl Lazio, Armando Valiani, ha spiegato il senso dell'iniziativa.

"E' chiaro che l'Ugl sta lanciando questa proposta di cambiamento: dal reddito di cittadinanza al reddito di responsabilità. Calcolando che nel Lazio sono 163mila i percettori del reddito di cittadinanza e, oggi, se non arriva una riforma chiara e concisa, continueremo sempre a pagare queste persone e non reinserirle nel mondo del lavoro".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti