Giovedì, 29 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Turismo internazionale, a Roma vicino ai valori pre-Covid

I dati di Global Blue e Lybra Tech

15 Settembre 2022

Roma, 15 set. (askanews) - Valori pre-Covid, per il turismo internazionale a Roma. A certificarlo è Global Blue, società leader nel settore del Tax Free Shopping, che grazie al suo osservatorio sui flussi intercontinentali in ingresso, ha registrato per il trimestre giugno-agosto 2022 un tasso di recovery della spesa tax free - rispetto allo stesso periodo del 2019 - del 95%. Un dato migliore in confronto a quello nazionale, in un'evoluzione crescente nell'arco temporale considerato che porta agosto ad una performance addirittura superiore al pre-pandemia.

Per quanto riguarda le vie dello shopping romano, tra quelle racchiuse nel Tridente è stato effettuato il 68% della spesa tax free totale, per uno scontrino medio di 1.673 euro: qui la ripresa ha persino superato i valori del pre-Covid. Un altro 28%, invece, lo si è registrato nella zona più estesa del centro, per una spesa media di 763 euro. I dati sono stati presentati nella conferenza stampa "Restart Rome" durante l'Open Day della Lounge romana di Global Blue.

"Le località balneari - spiega Stefano Rizzi, Country Manager di Global Blue - sono tornate a un +100% rispetto al 2019, ottimo risultato per le città d'arte e a Roma il recovery è il più alto rispetto a quello dell'Italia intera. Messaggi assolutamente positivi". "Tra le varie iniziative che ci piacerebbe portare avanti - prosegue - c'è sicuramente quello di abbassare la soglia minima del tax free che in Italia resta la più alta d'Europa per attrarre maggior turismo internazionale. Stiamo facendo l'impossibile per rimanere competitivi".

In assenza di cinesi e russi, anche la capitale ha conosciuto un nuovo mix di nazionalità in ingresso. I leader della spesa tax free sono stati gli americani (43% del totale), che hanno più che raddoppiato quanto già compiuto nel 2019 e registrato uno scontrino medio di 1.448 euro. Al secondo posto gli arabi (10% del totale), che hanno migliorato quanto realizzato nel pre-pandemia ed il cui scontrino medio ha raggiunto la cifra record di 1.496 euro.

Durante la conferenza è stata poi annunciata la partnership strutturale tra Global Blue e Lybra Tech, società italiana che sviluppa soluzioni tecnologiche basate sui Big data, per Destinazioni Turistiche, Aziende ed Hotel.

"Un dato che ci ha lasciato molto interesse - spiega Fulvio Giannetti, CEO di Lybra Tech - è la Ryder Cup che si terrà nel 2023 ma già ad oggi abbiamo dei picchi di ricerca importanti e questo ci fa capire l'importanza di utilizzare i dati predittivi per modulare l'offerta turistica ed essere pronti e reattivi a questi picchi di trend".

Soddisfazione è stata espressa anche dall'amministrazione capitolina. "Roma sta facendo un grande recupero rispetto al passato - dice Alessandro Onorato, Assessore Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma -. Ma vogliamo fare ancora di più. Dopo 10 mesi tornare ad essere la prima città italiana, con i più grandi eventi musicali e sportivi, è importante. Tutto questo fa sì che Roma abbia un immagine più moderna, sono tutte cose che ci fanno ben sperare. Avremo belle cose anche per il prossimo anno".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti