Sabato, 01 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Enpaia, Diacetti: "Fase difficile, casse previdenza fondamentali"

Mantegazza: "Subito interventi per rincari spesa e bollette"

15 Settembre 2022

Roma, 15 set. (askanews) - In una fase difficile per l'economia italiana l'agricoltura si conferma strategica per il Paese. Le casse di previdenza, in particolare, giocano un ruolo fondamentale a sostegno dell'economia reale. E' questo il messaggio lanciato dal direttore generale della Fondazione Enpaia, Roberto Diacetti, in occasione del Forum Enpaia 2022.

"L'agricoltura vale 30 miliardi di Pil in Italia e siamo il secondo stato dopo la Francia che ha il Pil più importante a livello agricolo. L'agricoltura di successo è quella che guarda innanzitutto alla qualità. Abbiamo dimostrato in questi anni che le nostre aziende, innalzando la qualità, hanno la capacità di concorrere sui mercati internazionali. Certo è una fase non facile e devo dire che investitori istituzionali, anche le casse di previdenza come la nostra, possono giocare un ruolo molto importante a sostegno dell'economia reale e a sostegno dell'agricoltura. Lo facciamo innanzitutto con il nostro welfare ma lo facciamo con i nostri investimenti che guardano sempre di più alle aziende che si vogliono internazionalizzare, al private equity e agli investimenti infrastrutturali".

A preoccupare il segretario generale della Uila, Stefano Mantegazza, è la corsa dei prezzi, dai prodotti del carrello della spesa alle bollette.

"Noi abbiamo un incremento del costo del carrello della spesa che è arrivato al 10% e si aggiunge ad un costo delle bollette che è fuori controllo. E quindi è del tutto evidente che le persone a reddito fisso, soprattutto quelle che guadagnano di meno, i lavoratori più precari, quelli stagionali, sono in questo momento le persone che soffrono di più. C'è una situazione della quale siamo molto preoccupati e ci auguriamo che, rapidamente, si assumano decisioni utili per calmierare le bollette e per far fronte a questi rincari del carrello della spesa. Una delle proposte che facciamo come Uila è quella di stoppare l'Iva sui beni di più largo consumo".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti