Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Kim Jong-Un ha detto di avere vinto battaglia contro il COVID-19

La sorella di Kim accusa Seoul per la diffusione del Covid

11 Agosto 2022

Pyongyang, 11 ago. (askanews) - Kim Yo-jong, la sorella minore del leader nordcoreano Kim Jong-un, che ricopre il ruolo di vicedirettore del dipartimento del Comitato centrale del Partito dei lavoratori della Nordcorea, ha accusato Seoul di aver provocato una "farsa isterica" sul Coronavirus per intensificare le tensioni. A suo avviso, "volantini e oggetti sporchi" lanciati "dai pupazzi sudcoreani" hanno portato il virus al nord della penisola.

Il tutto dopo che il fratello dittatore ha dichiarato vittoria sul Covid. "Se il nemico persiste in azioni così pericolose come fomentare le incursioni del virus nella nostra Repubblica, risponderemo non solo sterminando il virus ma anche spazzando via le autorità sudcoreane", ha aggiunto sua sorella. Kim Yo-jong ha anche rivelato che suo fratello ha avuto "febbre alta" durante la lotta contro il virus, elogiando nel suo discorso gli sforzi del leader per gestire la situazione.

Gli osservatori a Seoul hanno affermato che il suo messaggio sembra mirare a rafforzare l'unità interna spostando la colpa al sud.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti