Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Colombia, il governo Petro propone una legge per tassare i ricchi

Per finanziare ambizioso progetto sociale contro la povertà

09 Agosto 2022

Roma, 9 ago. (askanews) - Il nuovo governo di sinistra della Colombia ha presentato un progetto di legge che intende aumentare l'imposizione fiscale sui più abbienti per finanziare i suoi ambiziosi programmi sociali contro povertà e diseguaglianze.

La squadra economica del neopresidente Gustavo Petro, guidata dal ministro delle Finanze José Antonio Ocampo, ha presentato la Riforma in parlamento. L'imposizione fiscale aumenterà per chi guadagna più di 10 milioni di pesos al mese, ovvero circa 2300 dollari: il 2,4 della popolazione.

"L'aumento maggiore riguarda appena 34mila persone, considerate ultraprivilegiate nell'attuale sistema fiscale" ha detto Ocampo.

La legge introduce anche nuove imposte sul patrimonio, sulla successione e sui redditi occasionali (per esempio le vincite alla lotteria).

Gustavo Petro è stato eletto su una piattaforma di riforme che prevedono un rafforzamento dei poteri statali, la riduzione della povertà che colpisce il 39% dei colombiani, e del gap fra ricchi e poveri, il più ampio della regione latino americana.

Il suo governo, con 10 donne su 19 ministri, fra cui la vicepresidente nera Francia Marquez è il primo di sinistra della storia della Colombia. Deve affrontare sfide titaniche, non ultima la definitiva pacificazione con la guerriglia; e i colombiani sono carichi di aspettative.

"Io spero che il nuovo governo di Gustavo Petro riesca a fare quello che promette" dice a Bogotà Lucy Rincon.

"Tutti speriamo in un cambio positivo per il paese, tutti noi commercianti che siamo qui" dice il commerciante Francesco Vendor.

"Petro pensa al paese, e spero che con l'aiuto di Dio e la sua squadra in quattro anni ci faccia vedere l'altro lato della medaglia" dice a Bogotà Servio Gonzalez.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti