Domenica, 26 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Nasce il gemello digitale in 4D dell'Appia Antica

Il progetto del Parco archeologico col Politecnico di Milano

17 Giugno 2022

Milano, 17 giu. (askanews) - L'Appia antica vivrà per sempre. A renderla immortale oltre il tempo e lo spazio una innovativa opera di digitalizzione e rilievo. Un "Atlante geografico digitale 4D" realizzato dal Parco archeologico Appia Antica insieme con il Politecnico di Milano, grazie al lavoro svolto dal laboratorio interdisciplinare GIcarus-ABCLab.

L'obiettivo non è creare solo una copia virtuale, ma "un gemello digitale vivo" a disposizione nel tempo di chi si occupa di restaurare e conservare l'area urbana sotto tutela più estesa d'Europa. Come, lo spiega Raffaella Brumana responsabile laboratorio Gicarus del Polimi. "Vuol dire smontare a pezzi tutte queste tracce storiche dei monumenti, usiamo la migliore strumentazione, tera e tera di dati, che poi confluiranno nella ricostruzione modellativa che sarà integrata dalle informazioni".

Sono già stati digitalizzati, e sono solo alcuni esempi, oltre 10 km della via Appia e alcuni complessi come la Tomba di Cecilia Metella: oltre 200.000 immagini e 20 Tera di dati e modelli tridimensionali.

"Il valore dei nostri modelli digitali cerca di coniugare gli aspetti morfologici e metrici, e quindi l'attendibilità della misura, con i valori intangibili come valori storici e culturali nei modelli che cerchiamo di sviluppare partendo da laser scanner topografici", ha spiegato Fabrizio Banfi, ricercatore dipartimento Abc del Polimi.

Uno strumento che da scientifico diventerà a disposizione della comunità grazie a una piattaforma interattiva in cui coinfluiranno tutti i dati.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti