Sabato, 25 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Alle 67 Colonne per l'Arena di Verona il premio Art Bonus

Presentati gli sponsor 2022 che hanno raccolto oltre 1,5 milioni

10 Giugno 2022

Verona, 10 giu. (askanews) - Sono le trombe della Marcia trionfale dell'Aida a celebrare un nuovo traguardo per l'Arena di Verona. Per la prima volta il Concorso Art Bonus per i mecenati, del Ministero della cultura, ha visto vincitore un progetto collettivo: Le 67 Colonne per l'Arena di Verona. Un ricoscimento che ha un valore doppio come ha spiegato la Sovrintendente e Direttore Artistico Cecilia Gasdia.

"Il significato è che il ministero ha creato uno strumento importantissimo per la cultura. L'altro significato importante è che tutti quelli che hanno tifato per noi ci hanno dimostrato amore, sostegno ed entusiasmo col loro voto e ci hanno permesso di vincere il concorso. Ovviamente questo progetto è nato nel momento più nero della Fondazione Arena, durante la pandemia da covid, ma toccando il fondo ci siamo rialzati con le idee più incredibili che prima magari non ci sarebbero venute".

Il progetto collettivo ha stretto attorno a sé 67 imprese come racconta il sindaco Federico Sboarina.

"Il progetto è bello al di là della sostanza, perchè evoca quelle 67 colonne che non ci sono più, i 67 pilastri che reggevano la parte esterna dell'Arena e che diventano una metafora dei 67 pilastri che oggi sorreggono l'Arena e la Fondazione Arena".

Nato da un'idea di Andrea Compagnucci, Marketing Principal Consultant, e del Vice Direttore Artistico Stefano Trespidi il progetto è giunto alla seconda edizione.

"Abbiamo raccolto 110.000 euro più dell'anno scorso, superando il 1.600.000 euro che era la cifra che ci eravamo prefissati, che ci consente di affrontare il bilancio 2022 in maniera più serena, garantendo il lavoro ai 1.200 lavoratori di Fondazione Arena".

Fondamentale il ruolo degli ambasciatori e fondatori delle 67 Colonne Sandro Veronesi, Presidente del Gruppo Calzedonia, e Gian Luca Rana, CEO del Pastificio Giovanni Rana.

"Siamo qua perchè bisogna esserci, in un momento di dimissioni di massa di smart working bisogna essere presenti e sostenere le aziende e la cultura in presenza".

"Siamo ritornati sul luogo dove era giusto rimettere la nostra attenzione e attrarre il più possibile tutte le persone di buona volontà che in questa città credono nel nostro futuro e nei nostri giovani che sono le basi della cultura".

A pochi giorni dall'apertura del 99° Arena di Verona Opera Festival 2022 un riconoscimento che certifica un modello vincente per il futuro, riconfermando la forza social dell'Arena di Verona, oggi il secondo teatro al mondo più presente su Instagram.

Immagini askanews

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti