Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Torna Corritalia, la manifestazione podistica organizzata da AiCS

Trentacinque città italiane coinvolte, oltre 60mila partecipanti

11 Aprile 2022

Roma, 11 apr. (askanews) - È giunta alla 29esima edizione e ha coinvolto più di trenta città italiane, da Nord a Sud, dal Piemonte alla Sicilia. La primavera ha segnato l'atteso ritorno di Corritalia, manifestazione podistica organizzata da AiCS (Associazione italiana Cultura Sport) rivolta ad atleti, amatori e semplici appassionati.

Dopo due anni di 'formule alternative' per l'emergenza sanitaria e in occasione del 60esimo compleanno dell'AiCS, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, Corritalia ha ripreso così a coinvolgere oltre 60mila partecipanti, impegnati in gare aperte a tutti: sia competizioni per i tesserati AiCS (categorie Promozionale, Assoluti e Master), sia gare non competitive a passo libero. Queste ultime dedicate anche al mondo delle scuole.

Bruno Molea, presidente nazionale AiCS, è convinto che quella di quest'anno possa essere l'edizione del rilancio: "Sono veramente felice, ci sono più di 60mila partecipanti a questa gara in tutta Italia: 35 città contro le 52 che normalmente caratterizzavano questa manifestazione. Ma sono convinto per quello che ho visto che presto torneremo a quei livelli e quindi a superare i 60mila partecipanti di questa edizione. Comunque siamo ripartiti, questo è importante!".

I percorsi di gara si sono snodati per vie e piazze dei centri storici, o hanno passato in rassegna luoghi di particolare interesse culturale, architettonico, paesaggistico e naturalistico. L'attività fisica all'aria aperta è stata così abbinata ai tesori delle città che hanno ospitato la manifestazione. Bologna, Brescia, Palermo, ovviamente Roma, ma anche laguna veneta, Foggia, Milano, Verona, Vicenza, Modena, Messina sono state alcune delle tappe di Corritalia, iniziativa patrocinata dal Ministero della Transizione ecologica e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Tra le città aderenti anche Forlì: nella cornice del Parco Urbano si sono ritrovati 600 partecipanti provenienti da quattro istituti comprensivi che hanno dato vita, divisi per classi e genere, a sei competizioni sui mille metri. Una giornata conclusa con una camminata collettiva di studenti, genitori e insegnanti, per la soddisfazione delle istituzioni cittadine.

Così il vice sindaco della città romagnola, Daniele Mezzacapo: "Corritalia di AICS sicuramente è un punto di riferimento importante per le scuole e per lo sport in questo periodo. Con circa mille studenti che hanno partecipato e con diversi istituti coinvolti. Vedere tanti sorrisi nelle facce di molti ragazzini che si sono divertiti, hanno giocato, hanno scherzato e sono tornati alla normalità è stato un momento di grande soddisfazione e che ha riempito il cuore - penso - di tutti noi".

Medaglie ai primi tre classificati di ogni gara ma non solo, come ha infine ricordato la presidente del comitato AiCS di Forlì-Cesena, Catia Gambadori. "Abbiamo pensato come tutti gli anni di premiare le scuole con un contributo di un buono acquisto di 200 euro", ha detto, "Tutte le scuole, indistintamente dal numero degli alunni che hanno portato. Per favorire l'acquisto di materiale sportivo, proprio perché sia un nuovo inizio - finalmente - di poter tornare piano piano alla normalità, soprattutto per i nostri ragazzi!".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti