Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Serena Rossi è "La sposa": io, determinata come i miei personaggi

Dal 16 gennaio su Rai1 la serie tv in tre serate

14 Gennaio 2022

Roma, 14 gen. (askanews) - Dopo aver conquistato il pubblico con "Mina Settembre", di cui sta già girando la seconda stagione, Serena Rossi torna su Rai 1 come protagonista de "La sposa", diretta da Giacomo Campiotti. Nella serie tv in tre serate che inizia il 16 gennaio interpreta Maria, una giovane donna calabrese che negli anni Sessanta, per salvare la famiglia dall'indigenza, decide di accettare il matrimonio per procura con un agricoltore veneto. Da un sud arcaico si trasferisce in un nord rurale, ostile e patriarcale.

Serena Rossi racconta: "Quando ho letto la sceneggiatura mi sono commossa tantissimo perché, come dicevi tu, ho pensato al passato, quindi ho pensato alle mie radici, ai miei nonni, ai miei genitori, a quelli che erano ragazzi negli anni Sessanta, a chi aveva voglia di cambiare il mondo, di emanciparsi, di crescere, di sudare, di faticare".

Ed è proprio una storia di lavoro ed emancipazione quella di Maria, la protagonista, esempio di tenacia e riscatto sociale.

"Io penso che se noi donne siamo arrivate al punto in cui siamo ora, la strada è ancora lunga però da fare, è grazie a tutte le donne che sono state come Maria, come il personaggio che io interpreto, che mantenendo quella femminilità si sono fatte rispettare, si sono fatte valere, hanno lavorato sodo al pari, se non un po' di più, rispetto agli uomini. Però mantenendo la loro femminilità e il loro anche essere mamme".

Alla domanda se c'è qualcosa che la accomuni ai suoi personaggi, Mina e Maria, Serena risponde: "Maria, Mina, me? La determinazione sicuramente, la caparbietà. Quando decidono che devono fare una cosa vanno dritte fino in fondo. Anche io sono così.. Non tantissimo, loro un po' di più, loro sono più determinate di me. Io sono anche un po' fatalista e un po' leggera su alcune cose. E questo senso anche di famiglia e di voglia di aiutare gli altri: questa è una cosa che accomuna me, Maria e Mina, sicuramente".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti