Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Il sindaco Nardella ricorda Sassoli: era un figlio di Firenze

E propone di dedicare al suo lavoro una sessione sindaci europei

13 Gennaio 2022

Roma, 13 gen. (askanews) - "Sono qui per onorare David Sassoli come amico e come persona preziosa per la mia formazione politica, era un figlio di Firenze, nato nella nostra città, ha sempre amato Firenze, ricordo un suo intervento dedicato all'Europa e le città. Dobbiamo lavorare su questo, come presidente dei sindaci europei dedicherò una sessione con tutti i colleghi sindaci nei prossimi mesi proprio al lavoro e ai progetti di David Sassoli, per primo si è reso conto del'importanza di tenere l'Ue legata alle città, i cittadini rischiano di percepirla troppo lontana, Sassoli lo aveva capito e si batteva per questo". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella parlando a Roma con i giornalisti dopo la visita alla camera ardente del presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti