Domenica, 28 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Bruxelles alza ancora previsioni del Pil per l'Italia

Nel 2021 +6,2% e nel 2022 +4,3%

11 Novembre 2021

Milano, 11 nov. (askanews) - La Commissione europea ha nuovamente rivisto al rialzo le previsioni di ripresa economica dell'Italia: ora stima un +6,2% del Pil quest'anno, cui dovrebbe seguire +4,3% nel 2022 e +2,3% nel 2023.

Il tasso di disoccupazione salirà in Italia quest'anno al 9,8%, dal 9,2% del 2020, per poi attenuarsi al 9,3% nel 2022 e al 9,2% nel 2023: in questo modo tornerà al valore del 2020. Nelle previsioni economiche autunnali, l'esecutivo comunitario pronostica inoltre una diminuzione del livello di debito-Pil già da quest'anno, al 154,4%, dal 155,6% del 2020.

Sul 2022 si attende una moderazione del debito-Pil al 151,4% e nel 2023 una limatura al 151%.

La Commissione europea ha infine ritoccato al rialzo la previsione sulla ripresa economica dell'area euro di quest'anno al più 5%, mentre ha rivisto al ribasso quella sul 2022 al più 4,3%.

"La ripresa economica in Europa sta mutando da rimbalzo a espansione, ma ora sta anche subendo alcuni venti contrari", ha affermato il commissario europeo all'economia, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa sulle previsioni economiche autunnali.

Secondo Gentiloni il rafforzamento della crescita sta aiutando a stabilizzare le finanze pubbliche, mentre il supporto di nextGenerationEu ha contribuito a portare gli investimenti pubblici ai massimi da oltre 10 anni.

Ora ci sono tre rischi chiave da tenere sotto controllo, ha detto: gli aumenti dei casi di Covid, l'inflazione che sta accelerando e i problemi nelle catene di forniture globali che pesano su molti settori.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti