Mercoledì, 20 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Proteste in tutta la Polonia, c'è chi dice no alla Polexit

Manifestazioni dopo sentenza Corte Costituzionale del Paese

11 Ottobre 2021

Varsavia, 10 ott. (askanews) - C'è chi dice no, non alla Ue ma al governo di Varsavia. Proteste in tutta la Polonia. Un week end a sostegno all'Unione europea dopo che la Corte Costituzionale del paese ha stabilito questa settimana che la costituzione polacca prevale sulle leggi dell'UE.

Migliaia di persone a Varsavia e in altre città hanno riempito le piazze nel centro storico. Critici contro il governo nazionalista di destra, i manifestanti temono che la sentenza del tribunale possa portare alla "Polexit" o alla Polonia costretta a lasciare l'UE per un apparente rifiuto delle leggi e dei valori del blocco.

Lech Walesa, che ha vinto il Premio Nobel per la pace per la sua opposizione al regime comunista polacco, ha parlato alla folla a Danzica, accompagnato dagli applausi.

Donald Tusk, il principale leader dell'opposizione in Polonia ed ex leader dell'UE, ha affermato che le politiche del partito Legge e giustizia (PiS) al governo stanno mettendo a repentaglio il futuro della Polonia in Europa.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti