Martedì, 26 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Una nuova generazione di street artist conquista il Marocco

Per cambiare il volto di città come Rabat o Casablanca

28 Settembre 2021

Rabat, 28 set. (askanews) - Colori accesi, immagini oniriche e scene di vita quotidiane: il Marocco cambia volto grazie a una nuova generazione di street artist. Nelle vie di Rabat e Casablanca i muri di edifici e palazzi si trasformano e prendono vita grazie ai Murales. Questi imponenti affreschi sono firmati da artisti marocchini e da tutto il mondo. Tra gli artisti più promettenti, Omar Lhamzi alias "Bo3bo3", prepara con cura bombolette spray, pennelli e rulli per "attaccare" il suo muro nel popolare quartiere di Yaacoub al-Mansour di Rabat.

"La street art è libertà totale, immagina se una persona passa davanti a un muro dove c'è disegnata la mano di Dio o un altro argomento taboo, credo provochi una reazione" dice Omar.

Nel paese nordafricano si moltiplicano i festival e gli eventi legati alla street art, che stanno portando a un progressivo cambiamento della società.

"Mettere del colore in uno spazio difficile calma gli animi. È davvero molto semplice, è un concetto semplice. Porti il colore in un quartiere in difficoltà, le persone apprezzano il lavoro, i bambini crescono con i colori, con una mente più colorata. Cambia un po' la dinamica dello spazio", aggiunge Salah Malouli, direttore artistico del Festival Jidar.

I primi esempi di questa arte urbana risalgono ai primi anni 2000 a Casablanca, ma rapidamente hanno conquistato il paese. Tuttavia persistono delle grandi difficoltà e gli street artist si scontrano spesso con l'ostilità distruttiva dei proprietari di edifici.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti