Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tokyo 2020, rientro trionfale per Jacobs a Fiumicino

Delirio allo scalo romano, l'abbraccio con la famiglia

10 Agosto 2021

Roma, 9 ago. (askanews) - Un trionfo, sono tutti pazzi per Marcell Jacobs. È rientrato in Italia l'uomo-simbolo dello sport azzurro in questa magica

Olimpiade di Tokyo. Incoronato nuovo re della velocità mondiale, è stato lo straordinario protagonista della doppia impresa d'oro ai Giochi (100 metri e staffetta 4x100) e ad attenderlo al suo ritorno in Italia all'aeroporto di Fiumicino erano in tanti. Per lui applausi, lacrime e il calore di una folla in delirio. Il primo abbraccio di Marcell Jacobs è con la mamma Viviana. "Mia madre ha sempre creduto in me, nei momenti difficili mi ha spinto per andare avanti" ha detto emozionato e forse ancora incredulo per l'impresa messa a segno.

"E' qualcosa di incredibile. Guaravo le medaglie e mi dicevo sono veramente mie? Non mi sarei mai aspettato un'Olimpiade così bella. Non potevo chiedere di meglio, lo vivrò sempre come qualcosa di magnifico".

Marcell Jacobs guarda avanti ma resta con i piedi per terra.

"Mai porsi limiti, che però ci sono. Cerco di migliorare quello che ho fatto qua, e poi si vedrà".

Il portabandiera tricolore nella cerimonia di chiusura dei gochi il 23 settembre sarà al Quirinale per la riconsegna della bandiera al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti