Lunedì, 18 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giustizia, Bonafede: no alle provocazioni, la riforma è la nostra

Chiariamo un punto: la prescrizione si blocca dopo il primo grado

04 Agosto 2021

Roma, 4 ago. (askanews) - "Non intendo rispondere a nessuna delle provocazioni che sono state fatte, perché la giustizia non è una questione personale. Qual è la realtà? La realtà è che oggi si vota la riforma del processo penale a prima firma Bonafede approvata in consiglio dei ministri dal Conte 2 e portata in quest'aula nel marzo del 2020 e successivamente emendata dal governo Draghi", è l'appassionata dichiarazione di voto sulla riforma del processo penale di Alfonso Bonafede (M5s), ex Guardasigilli, in aula alla Camera.

"Chiariamo un punto. Anche nel testo che viene votato e approvato oggi la prescrizione si blocca dopo la sentenza di primo grado", ha aggiunto.

"Ora dobbiamo essere chiari. Abbiamo alzato le barricate? Assolutamente sì, siamo stati gli unici nella maggioranza a farlo? Orgogliosamente sì, perché questo è il destino del movimento 5 stelle, è nel nostro dna, essere in trincea per difendere con intransigenza i valori della giustizia", ha concluso.

(fonte immagini Camera web tv)

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti