Mercoledì, 22 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Valérie Pécresse: "Io la prima donna presidente della Francia"

Governatrice Ile-de-France si candida e chiede primarie a destra

26 Luglio 2021

Roma, 26 lug. (askanews) -"Sono finite le donne che giocano un ruolo secondario nella Francia di oggi": così Valérie Pécresse, che ha ufficializzato la sua candidatura a destra alle presidenziali francesi. Nel corso del suo primo incontro elettorale, la governatrice dell'Ile-de-France, fresca della sua rielezione, si è detta pronta a battere Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

Nelle immagini Pécresse viene ripresa in un campo di lavanda accanto al manager di un'importante azienda di oli essenziali (Gerald Roussin della Duffez) a Montségur-sur-Lauzone, nel sud del Paese.

"Ascoltate, le donne che giocano un ruolo secondario sono finite nella Francia di oggi. Sono pronta a essere la prima donna presidente della Repubblica", ha affermato a France Presse a margine della sua visita.

"Voglio battere Emmanuel Macron e Marine Le Pen. Emmanuel Macron perché credo che l'approccio 'allo stesso tempo' sia un vicolo cieco, un vicolo cieco in termini di sicurezza, ma soprattutto è immobilismo in termini di riforme. Penso di essere più riformista di Emmanuel Macron - ha spiegato - e poi Marine Le Pen, penso di avere più autorità di Marine Le Pen e più legittimità come presidente della regione più incline al crimine, la più soggetta al rischio di terrorismo, la più soggetta agli attacchi del secolarismo e del separatismo, ho più legittimità di lei per parlare di temi di autorità".

L'ex ministra di Sarkozy ha preso le distanze dal Les Republicains (LR) creando il suo partito Libres!, ma soprattutto nel 2022 non intende lasciare lo spazio a destra tutto a Xavier Bertrand (anche lui ex Les Republicains ed ex ministro di Sarkozy), riconfermato presidente della regione Hauts-de-France alle ultime amministrative francesi e candidato all'Eliseo dal marzo 2021.

"Oggi è emersa dalle elezioni regionali una squadra eccezionale in Francia tra la destra e il centro, ma questa squadra ha bisogno di un capitano e questo capitano deve essere scelto dal popolo francese, nessuno può rivendicare legittimamente di essere l'unico capitano, ci sarà una scelta, e questa scelta sarà possibile grazie alle primarie aperte della destra e del centro".

Bertrand, tuttavia, non sembra intenzionato a partecipare alle primarie con lei.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti