Martedì, 15 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Grazie alla zona bianca riaprono i Parchi di divertimento

Con 1 settimana di anticipo. Ad Gardaland: "Grande soddisfazione"

07 Giugno 2021

Castelnuovo del Garda, 7 giu. (askanews) - Porte aperte nei parchi di divertimento nelle regioni passate in zona bianca a cominciare dal Veneto. Un segnale importante per un settore che ha sofferto le chiusure per la pandemia e che attira milioni di turisti ogni anno. Grande soddisfazione è stata espressa da Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland, che ha anche annunciato importanti novità.

"Dopo aver atteso a lungo la possibilità di offrire una giornata di divertimento in sicurezza, abbiamo voluto approfittare del fatto che il Veneto sia diventato zona bianca per offrire la possibilità di passare una giornata a Gardaland. Siamo lieti di presentare la Miniland, una ricostruzione fatta con milioni di mattoncini Lego dei più bei monumenti italiani".

Il via libera ai parchi tematici e acquatici, inizialmente era previsto per il primo luglio ma questa anticipazione è una boccata d'ossigeno per gli oltre 60.000 lavoratori, tra occupati fissi, stagionali e dell'indotto. Le visite ai parchi vengono permesse rispettando severi protocolli di sicurezza che prevedono tra le altre cose la prenotazione obbligatoria.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti